A2: davanti ai propri tifosi il Fanola concede il bis e supera Pordenone

Fanola San Martino – Sistema Rosa Pordenone  50-43

LUPE SAN MARTINO: Morpurgo 2, Fietta, Busnardo 9, Amabiglia 2, Scappin 16, Boaretto, Martini, Brutto, Crocetta, Pettenon, Keys 17, Milani 4. All. Tomei.
SISTEMA ROSA PORDENONE: Pinzan 6, A. Togliani 13, G. Togliani 2, M. Destro, F. Destro, Crovato, Gamba 4, Smorto 2, Dal Mas, Castello 11, Gulbe 5. All. Nani.
ARBITRI: Giansante di Siena e Massafra di Firenze.
PARZIALI: 14-9, 22-20, 31-30.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri liberi: San Martino 13/15, Pordenone 6/8.

Il Fanola mantiene inviolato il PalaLupe, e riscatta lo stop in volata di Palermo con un’altra vittoria al cardiopalma. Le giallonere la spuntano nel finale sul Sistema Rosa Pordenone, al termine di una partita quasi sempre condotta ma mai scontata.
Le due squadre hanno diverse giocatrici in comune con le Under 18 Elite di San Martino e Venezia, e alcune anche con le prime squadre di A1 Fila e Reyer. Pordenone si presenta al via senza Madera e Cubaj, mentre nel Fanola ci sono Keys e Amabiglia ma non Beraldo, assente per un problema alla spalla.

In avvio è Busnardo a rispondere due volte ad Anna Togliani, poi proprio Amabiglia e Keys indovinano due canestri di tabella per il 9-4 (7′). Intanto all’8′ Gulbe è già gravata di 3 falli, e alla prima pausa le padrone di casa conducono 14-9.

Capitan Scappin tiene avanti le sue in un secondo periodo in cui si segna poco, ma pian piano le ospiti riducono il gap fino ad impattare al 17′ (20-20) con la tripla di Togliani, già a quota 11 punti personali. È Keys a permettere comunque alle sue di andare all’intervallo lungo avanti di 2, nonostante una serata dispari in attacco per le Lupe (alla fine 39% da due e 16% da tre).

Neanche le percentuali da due di Pordenone sono memorabili, ma da tre le ospiti sono decisamente più in serata: in avvio di terzo quarto Castello firma la quarta bomba su sette tentativi, per il sorpasso sul 22-23. Risponde Scappin e poi Keys realizza per due volte un gioco da tre punti, e anche al 30′ il Fanola è sempre avanti di un’incollatura: 31-30.

È una battaglia a chi sbaglia di meno. San Martino sale sul 37-32, ma con pazienza le arancioblù tornano a contatto e trovano il nuovo sorpasso con Anna Togliani al 37′ (37-38). A questo punto della gara il Fanola ha 1/17 da tre, ma Keys e Scappin indovinano due bombe pesantissime che, insieme al furto della stessa Scappin, valgono il 45-40 a 1′ dalla sirena. Non è ancora finita, perché Pinzan realizza da tre a -36″, ma dall’altra parte Busnardo si va a prendere il fallo e il 2/2 del +4. I liberi della sicurezza li mette ancora Scappin, che chiuderà con 16 punti, tanti quanti fatti registrare in totale nelle sue precedenti apparizioni in A2 con le maglie di Fila e Fanola.

 

Ufficio Stampa Lupebasket

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author