Angelico Biella-Virtus Roma 103-92, primo ko per i Capitolini

Si ferma a Biella la striscia positiva di inizio stagione dell’Unicusano Virtus Roma. Gli uomini di coach Fabio Corbani cadono sul campo dell’Angelico per 103-90 nella quarta giornata di Serie A2 Citroën, pagando la maggiore fisicità degli avversari e una irreale percentuale dai tre punti su un campo sul quale si conferma quasi impossibile passare.

Sin dal primo possesso della partita Roma prova a eseguire il piano gara impostato alla vigilia, correndo per alzare il ritmo, anche dopo canestro subito. Biella si trova però a suo agio, e vengono così fuori cinque minuti di punteggio alto con molti tiri, con protagonisti da una parte Raffa (6 con due triple) e Ferguson (7). Il ritmo si stabilizza negli ultimi minuti del quarto, con i padroni di casa che provano a farsi sentire sotto canestro, ma la Virtus risponde con un 0-5 per il 22-21 di fine parziale. È nel secondo periodo che la gara inizia a prendere i binari desiderati dall’Angelico: Tessitori inizia a far pagare la maggiore fisicità, punendo sistematicamente tutti i cambi della difesa virtussina e caricandola di falli che fruttano dei comodi tiri liberi per il raggiungimento del bonus; la costanza offensiva biellese rallenta il ritmo di Roma che fa fatica a difesa schierata nonostante un positivo Maresca (9 all’intervallo). Si va all’intervallo sul 45-39.

Non cambia purtroppo la musica nel terzo periodo. Ferguson è il grande protagonista con 12 punti frutto di 4 triple, mentre sotto canestro si continua a pagare la fisicità dei lunghi locali in termini di rimbalzi offensivi e falli spesi, che portano la Virtus a essere in bonus già dopo quattro minuti con Brown a 4. Ci prova di nuovo Maresca a guidare la riscossa che fa toccare a Roma il -2 sul 57-55, ma Ferguson e De Vico tornano presto in possesso della partita, trovando la doppia cifra di vantaggio a fine periodo sul 75-64. Ultimo quarto di pura accademia con Biella che ne approfitta per aggiornare continuamente il massimo vantaggio fino al +24 mentre il solito Ferguson guida l’incredibile giornata dai tre punti (15/28) dei suoi. Buona la reazione della Virtus negli ultimi minuti, che non lascia con la testa la partita e limita lo scarto per il 103-90 finale.

Angelico Biella – Unicusano Virtus Roma 103-90 (22-21; 45-39; 75-64)

Angelico Biella: Ferguson 35, Hall 12, Massone 2, Venuto 3, L. Pollone ne, De Vico 21, Udom 11, M. Pollone ne, Wheatle 6, Rattalino, Tessitori 13, Pasqualini ne.

Unicusano Virtus Roma: Brown 19, Raffa 15, Benetti 7, Piccolo ne, Maresca 15, Chessa 11, Sandri 12, Baldasso 1, Landi 8, Vedovato 2.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Virtus Roma

Commenta
(Visited 112 times, 1 visits today)

About The Author

купить мазда 6