Argomm Iseo-Gimar Lecco 59-89, pesante tonfo interno per i ragazzi di mister Mazzoli

ARGOMM ISEO 59-89 GIMAR LECCO

(12-23; 17-33; 17-23; 13-10)

Basket Iseo: Azzola 7, Leone ne, Acquaviva 9, Pelizzari, Saresera 4, Prestini 12, Veronesi 6, Scuratti 4, Crescini 14, Giorgi 3. All.: M. Mazzoli.

Basket Lecco: Fumagalli 17, Peroni 16, Todeschini 7, Brambilla 4, Siberna 8, Balanzoni 7, Urbani 7, Piva 5, Quartieri 15, Spera 3. All.: M. Meneguzzo.

Arbitri: M.M. Di Franco di Dalmine (BG) e R. Spinello di Marnate (VA).

Note – Parziali: 12-23; 29-56; 46-79 e 59-89. Tiri da due: Basket Iseo 15/32 – Basket Lecco 20/40. Tiri da tre: Basket Iseo 04/22 – Basket Lecco 10/21. Tiri liberi: Basket Iseo 17/21 – Basket Lecco 19/24. Rimbalzi: Basket Iseo 32 – Basket Lecco 35. Assist: Basket Iseo 09 – Basket Lecco 15. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 19/07 – Basket Lecco 15/11. Stoppate fatte: Basket Iseo 03 – Basket Lecco 00. Falli commessi: Basket Iseo 27 – Basket Lecco 18. Uscito per falli Acquaviva (BI) al 33’50” (51-79). Fallo antisportivo a Giorgi (BI) al 12’54” (16-35), ad Azzola (BI) al 17’10” (23-47) e Crescini (BI) al 23’44” (33-64). Spettatori presenti 250 circa.

Niente da fare per il Basket Iseo che perde in casa (59-89) con il Basket Lecco e non riesce a lasciarsi alle spalle il brutto momento. I gialloblu giocano una partita negativa sotto tutti gli aspetti, dopo il pessimo avvio e lo 0-8 ospite c’è la risposta iseana ma è un fuoco di paglia perché al minuto tredici c’è il meno venti che è un macigno sul resto dell’incontro.

Alla palla a due l’Argomm (senza Leone per un infortunio dell’ultima ora e Piantoni il cui recupero va al rilento) si presenta con Saresera, Acquaviva, Azzola, Prestini e Scuratti mentre coach Meneguzzo propone Todeschini, Peroni, Quartieri, Urbani e Balanzoni. Non passa nemmeno un minuto ed è servito lo 0-8 Gimar (Balanzoni da sotto, Peroni e Quartieri dalla lunga distanza) che immediatamente fa capire quale serata si prospetta per i tifosi di casa. Prestini dalla lunetta sblocca la squadra di coach Mazzoli, con Scuratti e la tripla di Acquaviva si arriva al 09-10 del 03’30”. Per due volte l’Argomm sbaglia la palla del possibile sorpasso, ma appena gli ospiti accelerano sono dolori. Più scaltri nell’uno contro uno e più precisi dalla lunga distanza ed ecco un altro parziale che affonda i gialloblu. Fumagalli, Quartieri e Urbani sugli scudi con l’11-0 dei lecchesi per il 11-23 di fine primo quarto.

Il Basket Iseo è in totale bambola, l’inizio di secondo periodo vede il Basket Lecco colpire con precisione chirurgica mentre per i sebini ci sono solamente i canestri di Giorgi e Acquaviva. Dopo nemmeno due minuti i gialloblu sono doppiati (16-33) e subito dopo arriva l’antisportivo a Giorgi che porta al 16-36. In pratica è una sentenza che giunge con molto, troppo, anticipo. Dopo il time out Acquaviva e soprattutto Crescini provano a dare qualche segnale ad un pubblico incredulo per quanto sta vedendo. Poco dopo metà quarto il distacco è di diciassette punti (23-40), poi un altro parziale lecchese favorito anche da un altro antisportivo (questa volta di Azzola) per il 23-52 del 17’30”. Da una parte c’è una squadra che fa quello che vuole e dall’altra una che gioca senza nerbo e carattere. Prestini prova a ridurre il gap ma non c’è nulla da fare perché negli spogliatoi si va con un eloquente 29-56 che non lascia speranze.

Alla ripresa si ha l’impressione di un attacco sbloccato ma ai canestri di Prestini, Saresera e Crescini arriva la pronta replica di Todeschini e Peroni. A rendere ulteriormente in salita la sfida, ammesso che sia possibile, arriva il quarto fallo di Acquaviva e addirittura il terzo antisportivo chiaro segnale di una squadra in difficoltà fisica ma ancora più mentale. Il 2/2 di Spera porta al 33-66, un distacco incredibile e che ammutolisce del tutto il pubblico di casa. I ragazzi in maglia gialloblu cedono ulteriormente, coach Mazzoli chiama time out e chiede ad alta voce di mostrare gli attributi e una reazione di orgoglio. Prestini e Crescini sono gli unici terminali offensivi e lo svantaggio torna sotto i trenta punti. Peroni dalla lunga distanza infila due missili, Fumagalli con il suo primo passo veloce fa male e il 2+1 di Veronesi serve a ben poco. Dopo l’1/2 di Prestini c’è il 2+1 di Fumagalli per il 46-79 del minuto trenta.

Gli ultimi dieci minuti si aprono con il 7-2 Argomm e tutti i punti gialloblu portano la firma di Azzola, i ritmi sono nettamente più bassi e poco dopo metà quarto il tabellone dice 53-81. Quartieri torna a colpire dall’arco dei 6,75, Crescini scalda il pubblico di casa con una schiacciata ma al 36’56” il Basket Iseo è sotto nuovamente di trentatré punti (55- 88) dopo il 2+1 di Balanzoni. Edoardo Pelizzari fa il suo esordio in Serie B, Scuratti da sotto e Crescini dalla media segnano per l’Argomm prima del 2/2 di Siberna che anticipa di poco la sirena per il 59-89 finale. Una sconfitta senza attenuanti per il Basket Iseo troppo arrendevole e incapace di imbastire una reazione degna di tale nome, i giocatori devono essere i primi a capire che qualsiasi possibilità di risalita passa soprattutto da un loro cambio di mentalità. Domenica alle ore 18:00 è in programma la trasferta romagnola con il Raggisolaris Faenza.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Basket Iseo

Commenta
(Visited 67 times, 1 visits today)

About The Author

sweet-smoke.com.ua/ugol