Asd Luiss Roma-Basket Teramo: 88-79, quarta vittoria consecutiva per i padroni di casa. Scuderi miglior marcatore

ASD LUISS ROMA – BASKET TERAMO 88-79

Parziali: 21-17; 37-41; 65-60.

 

ASD LUISS Roma: Faragalli 16, Pozzetti 11, Sanguinetti, Scuderi 20, Ramenghi 12, Bonaccorso 8, De Dominicis 7, Beretta 14, Sorrentino, Di Fonzo. All: Paccariè.

 

Basket Teramo: Papa 16, Manente ne, Gaeta 13, Nolli, Salamina 17, Lucarelli 2, Lagioia 7, Angelini 5, Tomasello 9, Tessitore 10. All: Bianchi.

 

Quarta vittoria consecutiva per la LUISS che tra le mura amiche batte il Basket Teramo con il risultato di 88-79 al termine di una gara combattuta per tutti i 40’. Dedichiamo questo successo a Gianni Delfini, oggi volevamo a tutti i costi questa vittoria per onorare al meglio la sua memoria e sappiamo di averlo reso felice” le parole di Capitan Faragalli al termine dell’incontro, iniziato con un commovente minuto di silenzio in onore del Dirigente bianco blu scomparso giovedì 20.

 

Un’altra prestazione corale per gli universitari, che si confermano in testa alla classifica a punteggio pieno, e che hanno avuto in Scuderi il miglior marcatore con 20 punti realizzati, seguito da Faragalli che ne ha messi a referto 16 (con 5 assist e 7 rimbalzi), da Ramenghi che ai 12 punti ha aggiunto 9 rimbalzi e 6 assist, da Beretta che ne ha segnati 14 e Pozzetti che ha chiuso la sua partita con 11 punti e 5 rimbalzi.

 

CRONACA – Parte male la LUISS che sbaglia i primi tre possessi, con Teramo che grazie a Tessitore e Papa si porta sul 4-0 dopo 90’’ di gioco. I liberi di Scuderi e 4 punti consecutivi di Ramenghi danno alla LUISS il primo vantaggio (8-7), poi i canestri di Scuderi intervallano le triple di Papa e Salamina: 12-13 al 6°. Gli universitari non trovano la via del canestro per qualche minuto, con gli abruzzesi che ne approfittano per allungare con Tessitore, ma Bonaccorso con un tap-in incredibile tiene i suoi a 2 lunghezze di distanza a 150’’ dalla fine della prima frazione: 15-17. Beretta segna dal pitturato, poi Bonaccorso recupera palla in difesa, Coach Bianchi protesta e gli viene fischiato un fallo tecnico, di cui la LUISS approfitta nel migliore dei modi con 4 punti di Pozzetti che valgono il 21-17 che chiude il primo quarto.

 

Beretta e Ramenghi, con due canestri fotocopia, portano la LUISS sul +6 (25-17), ma i canestri di Papa, Tomasello e Salamina ristabiliscono le distanze al 13°: 27-26. Si sblocca anche Capitan Faragalli, ex dell’incontro, che realizza 4 punti consecutivi, ma Salamina e Tessitore consentono a Teramo di tornare avanti a 3’ dal rientro negli spogliatoi: 31-33. De Dominicis, anch’egli ex giocatore dei teramani, impatta sul 33-33, ma sul ribaltamento di fronte Tessitore realizza dai 6.75mt e Coach Paccariè è costretto al primo time-out sul 36-33 in favore degli ospiti. Papa prova a far allungare i suoi (33-38), ma Scuderi recupera palla a metà campo e poi va a realizzare il -3: 35-38 ad un minuto dalla fine della frazione. Gaeta mette a segno una tripla a 20’’ dal termine, ma sulla sirena De Dominicis, imbeccato da Ramenghi, realizza il canestro che manda tutti al riposo sul 41-37 per Teramo.

 

Inizia bene il secondo tempo per la LUISS che trova due canestri consecutivi con un ispirato Beretta, ma Angelini con l’ennesima tripla, tiene i suoi sul +5 al 22°: 41-46. Beretta segna ancora, e di nuovo su assist di Ramenghi, Tessitore fa 1/2 ai liberi, poi è Faragalli con la prima tripla del match per gli universitari a trovare la nuova parità: 47-47 al 24°. La LUISS torna in vantaggio dopo 13 minuti con Pozzetti e Ramenghi, poi Angelini commette antisportivo su Faragalli che fa 1/2 dalla lunetta e sul possesso aggiuntivo ancora Pozzetti realizza il 54-49 per i suoi al 26°. Gli ospiti non riescono a trovare la via del canestro, complice una difesa asfissiante della LUISS, che poi riparte e con Bonaccorso e un’altra tripla del Capitano trova il massimo vantaggio al 27°: 59-50. I ragazzi di Paccariè, grazie a Ramenghi e De Dominicis trovano la doppia cifra di vantaggio (64-53) poi Lagioia alla fine dei 24’’ di possesso tira fuori dal cilindro un’incredibile tripla che vale il -8: 64-56. Teramo rientra completamente in partita con Angelini e Salamina a 40’’ dall’ultimo mini-intervallo: 64-60. Il quarto si chiude sul 65-60 in favore dei bianco blu grazie all’ultimo libero realizzato da Ramenghi.

 

L’ultimo parziale si apre con la LUISS che, pur imprecisa ai liberi, si porta sul 67-62 grazie a Faragalli ma Lagioia tiene i suoi a stretta distanza: 67-64. Ci pensa Capitan Faragalli, con terza tripla personale a riportare i suoi a due possessi di vantaggio (70-64), incrementato da Scuderi e Bonaccorso: 74-64 al 33°. Salamina realizza il -6, ma Scuderi mette a referto una tripla meravigliosa che vale il nuovo +10 per gli universitari: 77-67. Gaeta trova il canestro dalla media distanza, ma la LUISS ha ormai ingranato la quinta e vola in contropiede con Bonaccorso che mette a segno il +11: 80-69. Lagioia e Gaeta permettono a Teramo di restare agganciata al match quando mancano 3 minuti alla fine (82-74) poi gli universitari commettono qualche errore di troppo in fase di impostazione, Papa ne approfitta per trovare il -6 e Paccariè è costretto al timeout a 120’’ dal termine: 82-76. Gaeta realizza la tripla del -3, ma sul ribaltamento di fronte Scuderi mette a segno il canestro del +5 quando mancano 40’’ alla sirena finale: 84-79. I canestri finali di Scuderi, miglior marcatore dell’incontro, chiudono i conti sull’88-79 in favore della LUISS.

 

Fonte: Ufficio Stampa ASD LUISS                                                              

 

Commenta
(Visited 84 times, 1 visits today)

About The Author