Aux Cus KO a Collegno per 61-55

A 30 secondi dalla fine, pur avendo tirato fino a lì 1 su 24 da tre punti, un doppio lampo, ironia della sorte proprio da oltre l’arco, di Chiotti, riporta l’Auxilium CUS a -3. I padroni di casa del Collegno si tengono a distanza però con una coppia di liberi di Ferraris e quindi respingono l’ultimo disperato tentativo dei cussini, chiudendo sul 61-55.
Partita analizzabile da mille punti di vista: nessuno può prescindere dall’insufficiente percentuale da tre dell’Auxilium CUS, che chiude con un quasi incredibile 3 su 29, costruendo oltre 20 buoni tiri ma non vedendo in pratica mai gonfiarsi la retina. In una gara nel complesso equilibrata, un fattore negativo dal peso specifico enorme.
Il Collegno prende subito la gara in mano, ma il leit motif è rappresentato fin dalle prime battute dai tantissimi errori. I raddoppi fruttano ai padroni di casa recuperi e ripartenze, ma i biancorossi segnano a stento da sotto e si tengono in testa con un’altra rubata a metà campo di Feletti che corre in contropiede per il 7-2 del 6’.
Torino fa una fatica boia a trovare spazi, si vede murare i tentativi di giocare dentro, è spesso, volutamente o meno, perimetrale, e subisce ancora da Felletti in transizione: 9-2. La gara dei gialloblu inizia di fatto con l’ingresso di Di Matteo e Stola, autore del 12-9 che chiude il primo quarto.
L’inizio del secondo se lo prende tutto dell’ex Blotto: prima la mette da tre, quindi recupera a metà campo e deposita indisturbato il 19-9. L’Aux CUS però cresce, grazie agli apporti vicino a canestro di un pimpante Crespi: i gialloblu ribaltano più e più volte il gioco sul fronte offensivo e colpiscono da tre con Di Matteo. Sul 19-16 gli ospiti hanno anche due occasioni per avvicinarsi ancora, ma le bruciano con due perse.
Il Collegno beneficia di un antisportivo a metà campo fischiato a Di Matteo, però non trova continuità, sbagliando da sotto due rigori senza portiere. Torino così ne approfitta e torna a -1: recupero a metà campo di Di Matteo, il terzo tempo rimbalza sul ferro, rimorchio di Conti, 26-25 con 55 secondi da giocare nel primo tempo.
I numeri alla pausa sono l’immagine a fuoco a cui è inutile abbinare una didascalia: Collegno 11/29 al tiro, 1/8 da tre, 11 perse; Torino 9/29 al tiro, 1/12 da tre, 12 perse.
La ripresa è ancora nel segno di Blotto e delle palle perse cussine: nei primi 2’ il Collegno mette insieme un parziale di 9-2 e vola sul +10: 37-27. Un minuto e Torino ha già raggiunto i 4 falli di squadra (i padroni di casa però tirano appena 3 su 6 da qui alla mezzora).
Quando tutta l’inerzia della gara sembra dalla parte dei locali, si sveglia di colpo Russano: 6 punti di fila d’autorità del play e l’Aux CUS raggiunge il pareggio a quota 38.
Il coach del Collegno Carbone ferma il gioco e al rientro dal time-out sistema i suoi a zona: mossa azzeccata, nei 4 minuti che portano al 30’ Torino mette insieme 2 punti, 5 perse e un ulteriore 0 su 5 da tre punti che la riporta a distanza: 47-40.
Alla giocata di Marengo per Chiotti che inaugura la frazione finale e vale il -5 seguono ben 3 falli in attacco dei gialloblu che, con il Collegno fermo al palo, falliscono altre due occasioni di avvicinamento non trovando il bersaglio dalla lunga distanza.
Gli errori si pagano: Scalzo colpisce da tre e i padroni di casa sono di nuovo in fuga, toccando ancora il +10 poco dopo con Corino dall’angolo: 54-42.
Torino sbaglia ancora da fuori un paio di tiri aperti e ben costruiti e pure da sotto ma costringe per due volte l’avversario all’infrazione di 24 secondi e torna a farsi vedere con Chiotti da sotto: 54-46 al 38’.
Si procede al rallentatore fino a 30 secondi dal termine: al decimo tentativo Chiotti trova finalmente la sua prima tripla della gara. Sulla rimessa, fallo in attacco del Collegno, ‘fondo’ cussino ancora per Chiotti che la imbuca, di nuovo da tre, con l’aiuto della tabella: 56-53.
Torino difende forte ma alla fine è costretta al fallo su Ferraris: 2 su 2 dalla lunetta a 22 secondi dalla sirena. Fine della storia sul successivo errore da tre di Di Matteo.
L’Auxilium CUS chiude con all’attivo 43 punti su azione su 64 possessi giocati.

COLLEGNO BASKET-AUXILIUM CUS TORINO 61-55
Parziali: 12-9, 28-25, 47-40
COLLEGNO: Blotto 9, Bensi n.e., Bonelli 6, Dal Ben n.e., Scalzo 5, Giustetto 6, Portigliotti n.e., Barbieri 1, Felletti 18, Corino 12, Ferraris 4. All. Carbone.
TORINO: Marengo 3, Chiotti 18, Stola 2, Russano 6, Ripepi 3, Di Matteo 13, Fantolino, Campanelli 2, Conti 4, Bianchelli, Crespi 4. All. Arioli.

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author

Mirko Pellecchia Nato e cresciuto ad Avellino. Studente, amo la pallacanestro in ogni sua forma essendo essa metafora della vita.
здесь