Avellino, pari nel primo round. Si decide tutto a Minsk

La Sidigas Scandone Avellino ritorna in Europa. I biancoverdi nella Fiba Europe Cup hanno affrontano il Tsmoki Minsk nel primo atto dei sedicesimi di finale. 70-70 recita il punteggio finale che rimanda tutto alla gara di ritorno. La squadra di coach Pino Sacripanti a 2 minuti dal termine è finita a -9 ed ha avuto la capacità di recuperare lo svantaggio. Ottima la prova di Kyrylo Fesenko che nonostante i problemi al ginocchio è autore di 24 punti e 15 rimbalzi, da segnalare la buona prova di Bruno Fitipaldo che ha dato il la alla rimonta biancoverde.

Minsk parte forte grazie a Kravish che segna tre volte da dentro l’area. La Sidigas si sblocca grazie al 2/2 di Fesenko (2-6). Dopo un canestro di Saddler è ancora Fesenko a segnare concretizzando un 2+1. Minsk non molla e Czerapowic segna in sospensione (7-10). Dopo una tripla di Gray entra Fitipaldo, che subito serve l’assist a Rich che realizza in penetrazione (9-13). Si mette in ritmo anche Wells segnando da dentro l’area mentre Rich segna in sospensione. Zerini segna dai 6 metri e Rich riporta a -1 gli irpini sulla sirena di fine quarto (17-18).

Il secondo periodo di gioco si apre con il 2/2 ai liberi di Wells. La Sidigas aumenta l’intensità difensiva costringendo due volte i bielorussi a perdere palla, ma non riesce a trovare la via del canestro: ci pensa Zerini a risolvere la situazione mettendo a segno la tripla del sorpasso (22-20). Fesenko segna due volte consecutive da dentro l’area, dall’altra parte del campo risponde Salash in penetrazione (26-22). Ancora 4 punti consecutivi di Fesenko permettono alla Sidigas di prendersi 8 lunghezze di vantaggio (30-22), con la squadra ospite in difficoltà in fase offensiva. Gray si rende autore di un parziale di 0-5 che riporta Minsk a meno 3 (30-27): ci pensa Salash con una tripla a pareggiare. Wells subisce fallo e mette a segno entrambi i liberi, costringendo coach Krutsikau a chiamare time out. Il quarto termina con due liberi di Wells (32-30).

Al ritorno dall’intervallo lungo è Kravish a realizzare con due liberi. Si sblocca Fitipaldo in penetrazione mentre Rich realizza in sospensione (36-36). Avellino alza l’intensità difensiva, ma non riesce a trovare con facilità la via del canestro, con il solo Fesenko a segnare con la schiacciata (38-40). Dopo l’ennesimo canestro di Minsk grazie a Saddler, Avellino fa il break con Scrubb e Wells, con quest’ultimo che inchioda la schiacciata (42-42). A 3 minuti dalla fine del terzo periodo Wells commette fallo e rimedia un tecnico per proteste, che consente ai bielorussi di passare in vantaggio di 3 (44-47): il numero 1 biancoverde, a quota 4 falli, viene immediatamente sostituito. Gray rincara la dose con una tripla e Adamovic dà man forte in penetrazione per il 44-52. Rich subisce fallo ma ne mette a segno solo 1/2; Gray risponde con un’altra tripla, che sancisce il +10 bielorusso (45-55).

Adamovic inaugura l’ultimo periodo con una tripla, dall’altra parte del campo risponde Rich con un appoggio comodo a tabellone. Fesenko subisce fallo e fa 1/2 ai liberi, poi D’Ercole in contropiede e ancora Fesenko da sotto accorciano le distanze dai biancoblu (52-58). Kravish segna dall’area, Fesenko risponde allo stesso modo, poi Wells subisce fallo e segna entrambi i liberi: a 3.30 dalla fine il tabellone segna il punteggio di 56-60. Ancora Kravish a farsi largo tra i difensori irpini e di nuovo Rich con un arresto e tiro dal pitturato. Break di 0-5 degli ospiti che grazie a Kravish e Kudrautsau si portano sul +9. Controbreak irpino grazie a Fitipaldo e Zerini che riportano gli irpini a -2 (65-67). Kravish fa 1/2 mentre Wells piazza la tripla del pareggio (68-68). A 5” dal termine Kravish va a schiacciare. A 2” dal termine Fesenko pareggia e la partita termina 70-70.

Fonte: Ufficio Stampa Scandone Avellino

 

Commenta
(Visited 40 times, 1 visits today)

About The Author

У нашей организации полезный веб портал , он рассказывает про www.optiontradingstrategies.net.
viagra preis

canadianpharmlist.com