AX Milano, Pianigiani soddisfatto a fine gara: "Partita solida nonostante le circostanze. Grande il carattere della squadra."

Milano vince da grande squadra in Eurolega e Simone Pianigiani può ritenersi sicuramente soddisfatto della partita dei suoi, anche alla luce degli ultimi giorni non facili. Prima l’infortunio grave di Guadaitis, poi la partita persa a tavolino contro Pistoia per il caso Nunnally. Se il coach dell’Olimpia voleva una reazione, reazione c’è davvero stata. Tra gli argomenti trattati nel dopo partita sicuramente la riorganizzazione del roster, con qualche esperimento che già si è intravisto stasera al Forum e  l’utilizzo forse eccessivo di James che dovrebbe tirare un po’ il fiato.

 

“Abbiamo giocato una partita solida, abbiamo tenuto a rimbalzo, dove temevamo una squadra che è la migliore sotto il tabellone offensivo dell’intera EuroLeague, ed eseguito il piano partita. Un paio di errori ci hanno impedito nel primo tempo di costruire un vantaggio più importante, a quel punto era chiaro che sarebbe stata una partita importante ma abbiamo continuato a costruire tiri aperti e quando sono entrati nell’ultimo quarto abbiamo preso il largo. Non era facile vincere date le circostanze, con una squadra che praticamente è nuova e deve giocare in modo un po’ diverso, anche sperimentando come l’utilizzo di Brooks da 5. Continuiamo a non guardare la classifica ma è bello a questo punto essere ancora in corsa. E’ un tributo al carattere di questa squadra. Volevo che questa partita fosse il proseguimento del secondo tempo di Gran Canaria e così è stato. Per questo sono contento. Kuzminskas ha giocato bene, è un giocatore che offre il meglio in campo aperto e i compagni si fidano quando prende il rimbalzo e conduce il contropiede. Poi se ha un tiro aperto e lo mette è chiaro che questo fa la differenza ma in questo momento corre e sta bene. Sugli infortunati, oggi avevamo Nedovic in panchina, domenica potrebbe giocare qualche minuto; risparmieremo qualcuno per non rischiare e Tarczewski da martedì dovrebbe ricominciare ad allenarsi con contatto in vista della Coppa Italia. Abbiamo tante situazioni dubbie, da Cinciarini al sovrautilizzo di Mike James che ovviamente sta avendo una stagione straordinaria considerate anche le circostanze di aver dovuto sobbarcarsi un carico enorme in assenza di Nedovic”.

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per e attualmente per SalernoGranata.it.