"Lo Zalgiris è una squadra di grande durezza" Ax Olimpia Milano -Zalgiris Kaunas

Torna l’EuroLeague al Mediolanum Forum di Assago, i padroni di casa dell’ Olimpia Milano ospitano lo Zalgiris Kaunas di Coach Jasikevicuis.

Diretta ore 20:45 su Eurosport Player.

Sfida importantissima per Milano, visto il record simile tra le due formazioni, utile a capire quali saranno le ambizioni per questa stagione.

Milano al momento ha un record di 1-4, dopo l’inizio shock contro Real Madrid, Fenerbache e CSKA. Una vittoria in più per i lituani che hanno sconfitto il Barcellona, come Milano, e la Stella Rossa.

QUI ZALGIRIS

Un record di 2-4 può soddisfar solo parzialmente lo Zalgiris, vista anche la buona stagione disputata l’anno scorso.

Stagione in cui le due squadre hanno portato a casa una vittoria a testa, entrambe in trasferta.

Jasikevicius ha disposizione una squadra molto quadrata, da cui spiccano solo due realizzatori puri: Kevin Pangos e Paulius Jankunas.

Il playmaker canadese e la bandiera lituana, insieme a Milaknis, sono rimasti dalla scorsa stagione.

In estate hanno detto addio a Leo Westermann, direzione CSKA, che Lekavicius.

La dirigenza ha operato sul mercato firmando Axel Toupane, ex Pau e visto in NBA a New Orleans, oltre che De Boost e la guardia serba Vasilje Micic.

Il vero punto di forza è però la conferma di Sarunas Jasikevicius in panchina.

La leggenda baltica in estate era richiesto da grandi team come il Barcellona, ed esser riusciti  a trattenerlo dopo il 14-16 dell’anno scorso è la base su cui ripartire.

IL PUNTO SU MILANO

L’Olimpia è comunque uscita bene dal trittico del terrore di cui parlavamo in prcedenza.

I passi in avanti rispetto alla scorsa stagione sono evidenti, non solo per la sconfitta di misura col CSKA, ma soprattutto per il gioco.

Anche se discontinui Goudelock, 27 delle ultime 28 gare in doppia cifra in Eurolega, e Theodore si alternano perfettamente in attacco e sotto canestro Milano si fa sentire.

Tarczewski in Europa mostra i muscoli così come uno degli ex della partita: Arturas Gudaitis. Il centro ha esordito in prima squadra nel 2013, dove ebbe la folgorante partita da 14 punti contro il Lokomotiv Kuban.

Altro ex è Mantas Kalnietis, anche se definirlo ex è riduttivo.

Kalnietis non solo è nato a Kaunas, ma ha fatto le giovanili debuttando in prima squadra e passando lì gran parte della sua carriera.

“Sarà una partita molto dura – commenta al canale ufficiale del club – perché lo Zalgiris magari non ha il talento di altre squadre di EuroLeague ma ha grande carattere e giocherà forte. Per noi non importa quello che servirà dovremo vincere questa partita”.

LE DICHIARAZIONI DEL COACH

A far eco al lituano è anche Coach Pianigiani: “Lo Zalgiris è una squadra di grande durezza: questa è la prima caratteristica contro cui dovremo confrontarci ed essere pronti a rispondere fin dalla palla a due.  Sarà una partita difficile: rispetto ad avversarie magari di maggiore talento lo Zalgiris ci pone problemi di accoppiamenti difensivi e di tenuta strutturale. Dovremo fare come nell’ultima di campionato cioè elevare il nostro livello difensivo, di durezza, di combattività, e allo stesso tempo riuscire in attacco ad avere fluidità e, giocando in casa, la capacità di segnare in contropiede per non trovarci tutte le volte davanti al loro muro difensivo. Vincere questa gara, al di là della classifica, sarebbe un messaggio importante sotto il profilo della forza mentale e dei passi in avanti che vogliamo continuare a muovere. Per questo faremo di tutto per dimostrarci pronti”

Milano sarà priva del neoacquisto Jerrels, come comunicato ieri dalla società.

(Foto per gentile concessione di Francesco Iasenza)

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author