La Baskery non sbaglia un colpo, Desio sconfitta 68-70

Aurora Desio 68 – 70 Bakery Piacenza (24-19; 44-41; 58-55)

Aurora Desio: Perez 7, Canzi NE, Fumagalli 19, Brown 9, Fiorito 13, Torchio NE. Parma, Casati 3, Corti 8, Mazzoleni 9, all. Frates

Bakery Piacenza: Bracchi NE, Rombaldoni 19, Liberati, Stanic 7, Bruno4 , Perego 16, Guerra 7, Pederzini 9, Maresca NE, Guaccio, Birindelli 8 , Libè NE, all. Coppeta

Piacenza vince, espugna Desio e riparte con il piede giusto. In una partita tiratissima, gli uomini di Frates comandano a lungo, per quasi 33′ e poi crollano complice la stanchezza e la difesa dei biancorossi che sale di tono negli ultimi 5′. Rombaldoni top scorer della serata, ma molto positivi anche Guerra e Perego su tutti.

Grande equilibrio nei primi 5′ di gioco con ambo le formazioni che si rispondono a colpi di canestri. Perego e Pederzini combinano subito per 8 punti ma dall’altro lato Corti, Perez e Fumagalli rispondono con grande energia e fissano il punteggio sul 10-8. Fiorito scrive +4 con un bomba ma la Bakery impatta con i propri attaccanti e dopo qualche magia offensiva di Rombaldoni, con qualche passaggio a vuoto difensivo, il quarto va a riposo sul 24-19.

Cavalcando il grande ritmo di un Fumagalli scatenato, Desio mette la freccia nel punteggio e tocca anche il +9 sul 27-19. Piacenza frastornata accusa il colpo e coach Coppeta è costretto al timeout. In uscito dallo stesso però i biancorossi cambiano faccia guidati dal capitano e da Filippo Guerra positivissimo con 5 punti filati. Sul 33-32 del 16′, il quarto fila via a colpi di canestri con Rombaldoni e Fumagalli che arrivano a 15 segnature a testa.

Ad inizio ripresa gli attacchi si placano e salgono d’intensità entrambe le fasi difensive. Nei primi 4′ il vantaggio a favore dei padroni di casa balla dal +3 al +5 , fino a che Mazzoleni e Corti piazzano due canestri filati e Desio arriva al +8, sul 58-50. La Bakery non fa altro che non perdere la calma e piazzare un contro parziale da 5-0 con i liberi di Birindelli e Stanic che le fanno chiudere i terzi 10′ sotto solamente di 3 lunghezze.

Nell’ultimo e tensivo quarto i biancorossi scelgono di aggredire la partita e piazzano le prime due bombe dell’intero match con Pederzini e Bruno. Desio stanca e un po’ amareggiata non perde comunque l’abbrivio e sfrutta alla perfezione un momento di tensione di capitan Rombaldoni, che si fa fischiare un tecnico. Il finale però è tutto a marca Piacenza. Il canestro di Pederzini, il palleggio-arresto-e-tiro di Stanic e il libero finale di Perego le consegnano, insieme ad una grande difesa la vittoria per iniziare nel miglior modo il girone di ritorno.

Commenta
(Visited 55 times, 1 visits today)

About The Author

Nicola Garzarella Studente ed aspirante giornalista. Un giorno ho incontrato il mondo della palla a spicchi e da lì non l'ho più mollato. Cerco di coniugare la scrittura con la mia grande passione per lo sport e il basket in particolare.
www.220km.com/category/forse/

www.iwashka.com.ua

https://www.best-cooler.reviews/