Basket Bellizzi, coach Sanfilippo: "Molto buona la prova della squadra"

Al termine della partita giocata contro la Pallacanestro Salerno, coach Nino Sanfilippo ha così commentato il match: «Al di là del risultato, è stata una bellissima gara. Uno spot per la pallacanestro, tra due squadre che sembravano due pugili che provavano a non andare a terra. È stata brava Salerno ad avere il guizzo finale, con un paio di giocate d’esperienza. Noi dobbiamo comunque essere soddisfatti di quanto fatto, perché abbiamo prodotto delle ottime cose. Per essere la prima gara di campionato, sono molto soddisfatto. Ci sono sicuramente alcuni dettagli da mettere a punto, l’ho già detto ai ragazzi. Ma su questo si può tranquillamente lavorare, anche perché siamo una squadra che conta tanti elementi giovani».

Il tecnico gialloblu individua una delle chiavi che hanno deciso la partita: «Dovevamo tenere maggiormente in considerazione il loro impatto fisico a rimbalzo. Ci serviva un apporto maggiore da parte dei piccoli, venuto meno per distrazioni o proprio per una mancata attitudine. Su questo dobbiamo migliorare, anche perché non possiamo pretendere che Malalu tiri giù sempre un’infinità di rimbalzi. Deve esserci un lavoro di squadra, che vada a supportare i lunghi sotto canestro».

Risultato a parte, c’è soddisfazione per la prestazione: «In questa prima gara avevo bisogno di testare la condizione di tutti e posso dire di essere molto soddisfatto. Soprattutto nella prima rotazione, i nostri giovani sono entrati ed hanno tenuto molto bene il campo. Meno positiva la seconda, in cui forse ho sbagliato io ad accorciare e dovevo ruotare di più. C’era però da fare i conti con qualche problema fisico di qualcuno e, alla prima di campionato, prima del risultato mi interessa che nessuno si faccia male».

«Teniamo quanto di buono ci ha dato questa partita – continua il tecnico – Allo stesso tempo, cogliamo l’occasione per lavorare lì dove c’è da migliorare. Ad esempio, dovremo essere bravi a sgravare un pochino Stonkus dai compiti d’attacco. Allo stesso modo, ho ripetuto più volte a Di Mauro che deve essere più all’interno dell’azione, deve prendersi più responsabilità. In alcuni quintetti deve essere il nostro riferimento offensivo, un tempo lo faceva e deve tornare a farlo. C’è comunque da essere positivi, usciamo da questa partita col sorriso».

Poi un passaggio anche sull’episodio dubbio del canestro non convalidato a Spera: «Al netto della schiacciata sbagliata da Malalu, quasi a tutti è sembrato canestro valido. Siamo alla prima giornata però, è giusto anche perdonare un eventuale errore degli arbitri».

In chiusura, una battuta sul pubblico di Bellizzi: «C’era una bellissima atmosfera nel palazzetto, faceva piacere continuare a giocare nonostante la grande stanchezza».

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Semprefarmacia.it Basket Bellizzi.

Commenta
(Visited 49 times, 1 visits today)

About The Author

www.swiss-apo.com

learn more viagra-on.com

comprare dapoxetine