Basket Costa: in rimonta su Orvieto

Dopo l´entusiasmante vittoria nella terza giornata di campionato, davanti ad un pubblico che si è divertito ed entusiasmato, proviamo a rivivere le fasi salienti della gara casalinga delle nostre pantere.
Ad inizio gara sbattiamo contro un avversario davvero molto forte che si conferma davvero tale: Orvieto è capace di far girare palla con continuità trovando sempre ottimi tiri con attime percentuali. A condizionare l´avvio sicuramente è la nostra difesa che non riesce a lavorare sulle linee di passaggio, mentre in attacco riusciamo ad andare poco oltre il tiro da lontano di Maiorano.
Nel secondo quarto continuiamo ad inseguire senza riuscire a trovare la maniera di cambiare la partita, trovando un rimedio a Mazionyte che è una vera spina nel fianco. In attacco andiamo a fiammate e a complicare la situazione ci sono sia la situazione falli, che l´infortunio di Del Pero, lasciando così a Coach Pirola solo scelte obbligate.
Nella ripresa finalmente troviamo una svolta nella metà campo offensiva, vedendo crescere in maniera importante le percentuali di tiro, anche se questo influisce poco sul punteggio (20 a 21 il parziale) visto che sull´altro canestro Orvieto continua a colpire con una continuità impressionante.
La svolta arriva dunque nel finale, dove con il carattere e la voglia, riusciamo a mettere in campo una difesa che condiziona le scelte avversarie. L´attacco è capace di coinvolgere tutte le sue pedine, dandoci così quell´extra di energie tipico di chi arriva in rimonta. Arrivano canestri pesanti dalla distanza con Baldelli e Visconti, mentre la zona allungata fa inceppare la macchina offensiva di Orvieto che con rotazioni più corte sembra avere meno energie. Longoni ci regala il vantaggio con una tripla ad una manciata di secondi dalla fine, ma Manzotti trova la maniera di impattare e mandare così tutto all´overtime.
Si gioca con i nervi e con una situazione falli davvero critica, ma è proprio mentalmente che sembriamo averne di più. Mettiamo a segno 11 punti contro i 6 delle ospiti con un palazzetto davvero in fiamme a dare quella spinta in più che mette un mattone importante sulla costruzione di questo gruppo.
Ecco le parole di coach Pirola: “Orvieto si è dimostrata veramente una squadra con un ottimo quintetto: 5 /6 giocatrici forti sia da un punto di vista fisico che tecnico, con una straniera dominante.
A inizio gara (primi 10´), così come a inizio terzo quarto (4/4 da tre), non hanno sbagliato praticamente nulla. Una specie di macchina da guerra che colpiva un po´ da tutti i lati.
Noi siamo stati bravi a non farci tramortire, e a rimanere sul pezzo sempre e comunque, fidandoci di noi e del nostro piano partita. Quando poi, inevitabilmente, loro hanno un po´ calato il rendimento, è iniziata la nostra rimonta. Avendo limitato i danni (anziché crollare) ci è stato possibile rientrare e, nel finale, piazzare il colpo di reni decisivo. Ci ha aiutato molto passare a zona. Una zona comunque aggressiva che ci ha permesso di recuperare dei palloni e mettere insicurezza nei loro meccanismi.
Vittorie come questa ti danno l´idea di essere un gruppo. E che davanti alle difficoltà si possa attingere a risorse insperate. Restando sempre fiduciosi e sul pezzo, e limitando le fasi negative il più possibile.”
B&P Autoricambi Costa Masnaga – Ceprini Costruzioni Orvieto 84 – 79 1ts (12-20, 33-39, 53-60, 73-73)
 
B&P AUTORICAMBI COSTA MASNAGA: Longoni M. 9 , Rulli G. 12 , Tagliabue L. NE , Del Pero B. , Baldelli V. 15 , Misto F. 2 , Visconti A. 14 , Sanchez E. 11 , Tibè A. 2 , Maiorano M. 19 , All. Pirola Gabriele
CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO: Grilli S. , Falanga M. , Mazionyte G. 29 , Bonasia V. 16 , Gaglio A. 5 , Colantoni G. NE , Manzotti G. 17 , Boni R. , Manfrè G. 6 , Brunelli G. 6 , All. Romano Massimo
ARBITRI:Lucia Barbagallo, Cristina Mignogna,
NOTE: B&P Autoricambi Costa Masnaga tiri liberi 16/28 (57,1%), Ceprini Costruzioni Orvieto tiri liberi 20/23 (87%)
 Ufficio Stampa
Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author