BCL, Round of 16: AEK e Hapoel corsare. Imprese per Antwerp e Promitheas

Si è conclusa la fase di andata del Round of 16 della Basketball Champions League. Per le italiane è stato un turno in chiaroscuro, con la Virtus uscita con un pareggio (74-74) sul parquet del Le Mans, mentre la Reyer è quasi fuori dopo il pesante 95-72 rimediato in Russia con il Nizhny Novgorod. Ma diamo uno sguardo anche a quello che è successo sugli altri campi.

A Salonicco, in un acceso (ma dominato per larghi tratti) derby con il PAOK, i detentori del trofeo dell’AEK s’impongono per 75-84, guidati dalla doppia doppia di Vince Hunter (20+12 rimbalzi). Spiccano le sconfitte esterne delle due spagnole. L’Iberostar Tenerife subisce un pesante -12 (69-57) sul campo del Promitheas Patras (22 e 8/10 dal campo per Tony Meier); l’UCAM Murcia, a sua volta, cade in Belgio per mano dell’Antwerp con il punteggio di 75-67 (21+5 assist per Paris Lee).

Bella vittoria per gli israeliani dell’Hapoel Jerusalem, che violano per 74-86 il campo dei lituani del Neptunas, mettendo un’ipoteca sul passaggio del turno. Ko anche per le due turche impegnate in questo turno. Più netta la sconfitta del Besiktas, 68-59 a Nanterre contro la compagine di coach Donnadieu; il Banvit (20 di Gary Neal), invece, cede 81-79 in Germania con il Brose Bamberg di coach Perego, guidato alla vittoria dal duo composto da Tyrese Rice (20+5 assist) e da Elias Harris (19).

BASKETBALL CHAMPIONS LEAGUE, ROUND OF 16, ANDATA (05/06 MARZO 2019):

NIZHNY NOVGOROD (RUS) – REYER VENEZIA (ITA) 95-72

PAOK SALONICCO (GRE) – AEK ATENE (GRE) 75-84

LE MANS (FRA) – VIRTUS BOLOGNA (ITA) 74-74

NEPTUNAS KLAIPEDA (LTU) – HAPOEL JERUSALEM (ISR) 74-86

PROMITHEAS PATRAS (GRE) – IBEROSTAR TENERIFE (SPA) 69-57

BROSE BAMBERG (GER) – BANVIT (TUR) 81-79

TELENET ANTWERP (BEL) – UCAM MURCIA (SPA) 75-67

NANTERRE 92 (FRA) – BESIKTAS (TUR) 68-59

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.