Bellizzi è un rullo compressore, San Nicola Cedri schiantato al "PalaBerlinguer"

Finisce in trionfo per il Basket Bellizzi la sfida alla capolista San Nicola Basket Cedri; ospiti dominati e match che si chiude sull’86-61


Cornice di pubblico da “far tremare le vene e i polsi” per l’attesissima sfida del PalaBerlinguer tra Basket Bellizzi e San Nicola Basket Cedri.

L’inizio è tutto ad appannaggio dei casertani che si affidano alle giocate del “Presidente” Linton Johnson, che realizza cinque punti in rapida successione.

I padroni di casa, però, non tentennano e, grazie alla tripla di Esposito e ai due tiri liberi dell’esterno lucano, impattano immediatamente sul 5-5.

Cedri gioca a ritmi elevatissimi, alla costante ricerca del passaggio touchdown in direzione Johnson versione wide-receiver.

Il match si scalda, ci sono numerosi errori da una parte e dall’altra ma, quando mancano tre minuti e mezzo al termine del primo quarto, i ragazzi di coach Orlando piazzano un break micidiale figlio dei canestri dalla distanza di Di Mauro e Spinelli e alle giocate di un pulitissimo Dondur.

Coach Falcombello è costretto al timeout, gli ospiti realizzano da tre punti a fil di sirena e si va al primo mini-intervallo sul 22-14 in favore di Bellizzi.

Si riparte con i medesimi quintetti e l’inizio del secondo quarto vede le due compagini continuare a darsi battaglia; al canestro in entrata di Mihalich risponde Trapani con una giocata da autentico giocoliere che vale il 29-24 quando mancano sei minuti alla seconda sirena della partita.

Bellizzi piazza la zona 2-3 ma il livello di concentrazione non è quello dei momenti migliori; Cedri domina la sfida a rimbalzo ma – per fortuna dei gialloblu’ – non concretizza una serie di buone opportunità.

Coach Orlando opta per il timeout sul +5 in favore dei padroni di casa.

Linton Johnson va in lunetta e fa 2/2, i tanti tifosi casertani giunti in rappresentanza dei propri beniamini riprendono coraggio e l’equilibrio sembra destinato a contraddistinguere questa fase di contesa.

Bellizzi, tuttavia, non è di questa idea ed ancora una volta uno scatenato Esposito punisce la pigrizia difensiva degli ospiti con una realizzazione dai 6,75 (36-28 al 18′).

Negli ultimi centoventi secondi del primo tempo succede poco altro, Spinelli converte in entrata ancora Mihalich punisce i gialloblu’ dalla lunga distanza e si va all’intervallo lungo sul 42-33 in favore del Basket Bellizzi.

Alla ripresa delle ostilità i ritmi si fanno fin da subito incandescenti; Bellizzi guadagna un fallo, coach Falcombello non ci sta ed esprime tutte le sue perplessità per la chiamata ai direttori di gara che di risposta lo sanzionano con un fallo tecnico.

Nel momento più complesso Cedri si aggrappa alla leadership di Pignalosa che realizza in entrata, subisce fallo e costringe coach Orlando a tirar fuori uno straordinario Esposito alla quarta penalità personale.

I gialloblu’, in un amen, vanno in rottura prolungata, Dondur commette infrazione di passi e l’inerzia del match sembra spostarsi verso Caserta.

Le impressioni sono suffragate dai fatti: Pignalosa realizza ancora da tre punti, Bellizzi è disunita e coach Orlando chiama (forse con qualche istante di ritardo) timeout sul 45-42 a cinque minuti e mezzo dal trentesimo.

La risposta dei padroni di casa porta la firma di Trapani che prende una buona linea di fondo e realizza, ci riprova qualche istante dopo Dondur ma Johnson oscura la vallata.

L’equilibrio regna sovrano ma, nel momento migliore di Cedri, capitan Di Mauro piazza cinque punti in successione che valgono il 52-45 a tre minuti esatti dal termine del terzo quarto.

Cedri continua a sbagliare di tutto, Bellizzi converte dalla distanza con due bombe di Ferrigno e scappa a +9 (58-49).

L’ultimo possesso del terzo quarto è nelle mani del solito Pignalosa che consegna il pallone a Viera; l’argentino commette infrazione di passi. Si va agli ultimi dieci minuti sul 59-49 in favore di Dondur e soci.

Gli ultimi dieci minuti si aprono con il fallo antisportivo di Pignalosa che manda Di Mauro in lunetta; Johnson risponde con un canestro da fuoriclasse dalla lunga distanza (60-52) ed altrettanto fa poco dopo Erra (60-55).

In un paio di minuti è tutto di nuovo in equilibrio ma la classe di Dondur manda al bar Johnson che concede al lungo serbo anche il tiro libero supplementare, non convertito.

Cedri forza in attacco, Di Mauro manda in visibilio il pubblico del “Berlinguer” con un’altra conclusione da tre punti. E’ di nuovo +10 (65-55).

A cinque minuti dalla fine il solito, commovente Dondur conquista un altro rimbalzo impossibile che vale il +12 (67-55).

La partita si chiude virtualmente su questa giocata, Bellizzi non si ferma più e chiude il match in trionfo. Finisce 86-61. Per Cedri è la seconda sconfitta consecutiva stagionale, i gialloblu’ vincono ancora e promettono di non fermarsi più.

 

 

 

 

 

Commenta
(Visited 480 times, 1 visits today)

About The Author

Carmine Lione Carmine Lione è uno scrittore e giornalista freelance, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Attualmente iscritto al Corso di Laurea in “Lingue e Culture Straniere” presso l'Ateneo di cui sopra, ha collaborato con varie testate giornalistiche, tra cui zerottonove.it. Ha ricoperto l'incarico di Capo Addetto Stampa della società cestistica Polisportiva Battipagliese ed attualmente presta la sua voce per le telecronache del Basket Bellizzi in onda su LiraTv e del Salernum Baronissi per l'emittente SeiTv. Per quanto concerne la scrittura, nel corso della sua esperienza artistica, ha pubblicato due opere: “Tempi Moderni”, raccolta di racconti edita dalla casa editrice Gruppo Albatros Il Filo e “Luce al neon”, primo romanzo autopubblicato.
также читайте

source

http://np.com.ua