Bergamo supera Roseto 82-64

Bergamo conquista con merito la prima vittoria casalinga della sua stagione, battendo 82-64 i Roseto Sharks. Una partita che i gialloneri hanno giocato con intelligenza ed acume; un secondo quarto ottimo in difesa che ha portato ferri e compagni anche a toccare il +12, poi – dopo il rientro di Roseto – la sfuriata finale a suon di triple (cinque consecutive) per spaccare definitivamente la partita e dare la prima gioia ai propri tifosi. Sugli scudi la coppia Solano-Fattori, 44 punti in due, una lucidità di esecuzione esemplare nel finale . Per Bergamo ora all’orizzonte c’è l’affascinante trasferta del PalaDozza in casa della Fortitudo Bologna di domenica 19 novembre 2017, da affrontare sulla scia dell’entusiasmo creato dal successo odierno. Lupusor e Fattori inaugurano il match con una tripla a testa, e nelle prime battute regna l’equilibrio (5-6 al 4’). La partita prosegue su buoni ritmi nonostante qualche errore di troppo, Solano colpisce sempre dall’arco ma Roseto resta lì con i liberi di Combs (12-11 al 7’). Con i primi cambi si rivede Zohore dopo un mese e mezzo di assenza e pure Ogide, che gioca con una vistosa fasciatura al dito operato 15 giorni fa; il lungo rosetano si rende subito suo malgrado protagonista con un fallo antisportivo proprio su Zohore, da cui Bergamo non lucra nulla, e Roseto chiude avanti la prima frazione 14-18 con la tripla sulla sirena di Combs. Bergamo ricuce subito con Sergio, Contento e Combs obbligano Ciocca al time-out (17-22 al 13’). Bergamo è troppo imprecisa e per il momento paga le tante palle perse (8), ma Sanna e Ferri rispondono presente e i gialloneri nel giro di 30 secondi impattano a quota 22; Solano in contropiede sorpassa, Fattori e Sergio mantengono il vantaggio (28-24 al 15’), Ferri e Solano aumentano il divario con due super giocate e Bergamo si prende 7 punti di margine (35-28 al 18’), che diventano 10 dopo la bomba di Cazzolato. Bergamo si prende l’inerzia del match e chiude avanti la prima frazione con il punteggio di 38-31. Bergamo resta avanti grazie a Sergio e Ferri, che con due triple consecutive scavano il solco (46-34 al 23’), obbligando gli abruzzesi al time-out; Roseto rinviene con uno 0-6, chiuso da una schiacciata clamorosa di Solano (48-40 al 26’), Casagrande e Zampini accorciano ulteriormente il gap, rimettendo in carreggiata Roseto. Bergamo si aggrappa a Solano, protagonista in questo frangente, e resta avanti al 30’ 53-51. Roseto sorpassa in avvio di ultima frazione con Di Bonaventura e Infante, ma qui comincia un’altra partita: Solano mette il vestito da superman e spara tre triple consecutive che danno 7 punti vantaggio a Bergamo (64-57 al 34’) per il delirio del PalaNorda, Fattori ne mette due a sua volta (70-59 al 36’) e Bergamo scappa decisamente. Casagrande prova a rimandare il verdetto ma Fattori non è dello stesso avviso (73-62 al 38’), e i gialloneri chiudono alla grande con il solito Solano, che sigilla la prima affermazione al PalaNorda. Bergamo-Roseto Sharks 82-64 (14-18, 38-31, 53-51) Bergamo: Ferri 15 (2/2, 3/8), Solano 22 (4/8, 4/8), Cazzolato 3 (1/3 da tre), Fattori 22 (6/7, 3/4), Bozzetto 2 (0/2); Zohore 2 (1/3), Mascherpa 2 (1/2, 0/1), Sanna 3 (1/2 da tre), Sergio 13 (2/4, 3/6), Bedini, Piccoli, Ricci. All. Ciocca Roseto Sharks: Zampini 5 (1/2, 1/3), Combs 12 (3/10, 1/6), Casagrande 16 (3/5, 3/4), Lupusor 5 (0/4, 1/4), Infante 13 (6/12); Contento 4 (0/2, 0/5), Ogide 1 (0/2), Di Bonaventura 8 (4/4, 0/2), D’Eustachio n.e., Lusvarghi n.e.. All. Di Paolantonio Tiri liberi: Bergamo 5/9, Roseto Sharks 12/21 Rimbalzi: Bergamo 40 (Ferri 9), Roseto Sharks 27 (Infante 8) Assist: Bergamo 13 (Ferri 4), Roseto Sharks 7 (Combs 3)
Usciti per cinque falli: Lupusor (Roseto Sharks) Spettatori: 1300

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author