Bisceglie, il gm Sanna: "Non abbiamo alcuna intenzione di lasciare il primato in classifica"

 

Quando il tiro da tre punti forzato da Fabio Lovatti a due secondi dal termine non ha colpito neppure il

ferro e il pallone è terminato fuori dal rettangolo di gioco è esplosa la gioia della panchina dei Lions

per un successo importantissimo, conquistato con un’eccellente prestazione difensiva perfettamente

riassunta dall’andamento dell’ultimo possesso di Porto Sant’Elpidio.

Bisceglie l’ha spuntata in un finale punto a punto e lontano dalle mura amiche mostrando freddezza

nei concitati frangenti che hanno deciso l’esito della sfida, nella quale hanno ancora una volta

seguito, senza indugio, la “stella polare” del duro lavoro a protezione del proprio canestro.

«È stata una partita dai due volti. Nel primo tempo la squadra di casa ha giocato sicuramente meglio

mentre dal terzo quarto in poi siamo riusciti a registrare meglio i meccanismi in difesa, trovando

maggiore continuità in attacco. Porto Sant’Elpidio merita comunque i complimenti per l’ottima prova

fornita perché ci ha messo in grande difficoltà» ha commentato il general manager nerazzurro Gigi

Sanna.

I Lions sono a punteggio pieno dopo sei giornate: «Non avevamo fatto alcun tipo di previsione o

tabella né avevamo una minima idea di come ci potessimo collocare a questo punto della stagione.

Siamo moderatamente sorpresi dal primo posto in classifica, che non abbiamo chiaramente alcuna

intenzione di abbandonare. La nostra è una squadra dall’età media bassa che vuole vivere alla

giornata evitando inutili proclami. Martedì saremo già col pensiero rivolto alla prossima gara

casalinga con Senigallia» ha rimarcato Sanna.

«Abbiamo accusato un calo di energie fisiche e mentali, causato dalla qualità dell’organico con cui ci

siamo confrontati. Possiamo recriminare per questa sconfitta dato che ce la siamo giocata alla pari.

Potevamo gestire meglio alcune situazioni» ha affermato Massimiliano Domizioli, trainer di Porto

Sant’Elpidio, riconoscendo il valore della formazione nerazzurra: «Bisceglie ha meritato di vincere

perché ha giocato gli ultimi venti minuti con maggiore aggressività».

Procede l’organizzazione del match casalingo di domenica 13 novembre con Senigallia. La società

ha confermato la decisione di concedere l’ingresso al prezzo simbolico di appena due euro a tutti

coloro che giungeranno al PalaDolmen entro le ore 17:30.

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author

link progressive.ua

www.progressive.ua