BluKart San Miniato, ecco la difficile trasferta di Varese

Ultima gara della stagione regolare per la Blukart che sabato 20 aprile alle ore 20 e 30 affronterà la Coelsanus Robur et Fides a Varese al Centro sportivo Campus di Varese. La squadra di coach Barsotti arriva al match di sabato dopo un finale di stagione difficile, con una vittoria all’attivo nelle ultime cinque gare, e con il quarto posto soffiato da Vigevano nell’ultima giornata, con l’Etrusca capitolata nella gara interna con Oleggio. La Blukart vuole quindi chiudere la stagione regolare con un successo, che sicuramente permetterebbe ai pisani di chiudere la stagione almeno al quinto posto, con la speranza di un passo falso di Vigevano per riagguantare il quarto posto. In più un successo nell’ultima gara ridarebbe ai ragazzi biancorossi quella fiducia smarrita nelle ultime gare, per buttarsi mente e cuore nel sogno playoff, con quello spirito di impresa che ha fatto le fortune della Blukart in questa stagione.

L’avversario di turno è la Robur et Fides Varese, squadra che con i suoi 28 punti in campionato, ha ottenuto la salvezza matematica da due turni, grazie al bel successo interno su Piombino, ma non può più ambire alla corsa playoff, ormai distante quattro punti. La squadra allenata da coach Cecco Vescovi ha un roster con giocatori di grande esperienza e giovani di prospettiva: il giocatore più rappresentativo è l’ala Marco Planezio, dotato di grande talento offensivo, con i suoi quasi 17 punti di media a partita. Sugli esterni, nelle ultime gare Varese ha sentito la mancanza del suo esterno più importante, Simone Ferrarese, che stava guidando la squadra con 16 punti di media a partita. Coach Vescovi può comunque contare su giocatori di grande esperienza e affidabilità come il play Passerini, l’ala Mercante e il lungo Rosignoli. In più può contare sul talento del classe 1997 Maruca e dei classe 2001 Caruso e Calzavara. Il roster è completato da giocatori di sicura affidabilità in categoria come Lorenzo Bruno e Nicola Ivanaj. Un match che presenterà tantissime difficoltà tattiche per l’Etrusca, contro una squadra che non ha più niente da chiedere a questo campionato, ma che vorrà chiudere la stagione con un successo davanti al proprio pubblico.

“Nell’ultimo mese e mezzo abbiamo perso quattro partite all’ultimo possesso. Sicuramente c’è una componente di casualità e una di fortuna o sfortuna, però sta a noifare quel centimetro in più che è mancato in questo ultimo periodo e ci riusciremo se ritroveremo convinzione, spensieratezza e capacità di risolvere i problemi della partita insieme.” – le parole in avvicinamento alla gara di coach Federico Barsotti – “Domani è una partita difficile contro una squadra che nelle gare casalinghe esprime un basket importante, come dimostrano gli ultimi risultati, ma noi faremo di tutto per tornare alla vittoria. Dobbiamo prevalere nella lotta fisica contro una squadra di stazza e sotto l’aspetto tecnico dobbiamo essere bravi a limitare i loro giocatori di riferimento, su tutti Planezio.”

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.
Per Info