Bondi Ferrara-OraSì Ravenna 69-82, ravennati corsari a Ferrara

Bondi Ferrara 69 – OraSì Ravenna 82 (17-18, 37-38, 53-63)

Ferrara: Soloperto 10, Mastellari, Ardizzoni ne, Zani ne, Mastrangelo ne, Cortese 17, Bowers, Moreno 8, Pellegrino 7, Roderick 24, Ibarra 3. All. Trullo.

Ravenna: Smith 18, Sgorbati 2, Chiumenti 15, Marks 16, Raschi 5, Masciadri 12, Tambone 11, Crusca 3, Seck ne, Sabatini. All. Martino.

L’OraSì si impone nel derby contro Ferrara grazie a un secondo tempo quasi perfetto da 32-44. Decisiva la presenza sotto canestro di Smith e Chiumenti, con il primo che chiude il match in doppia doppia (18 punti  e 12 rimbalzi) e il secondo che, partendo titolare al posto dell’acciaccato Masciadri, ne mette 15 ma soprattutto costringe Bowers a 5 falli e zero punti. Top scorer è Roderick (24 e 9 rimbalzi) per i padroni di casa, ma i soli Cortese (17) e Soloperto (10) raggiungono la doppia cifra, mentre per i giallorossi sono ben cinque i giocatori sopra i 10 punti (Smith 18, Chiumenti 16, Marks 16, Masciadri 12 e Tambone 11).

LA PARTITA

Il primo quarto parte combattuto, con un’OraSì molto attenta in difesa ma non troppo fluida in attacco. Chiumenti fa subito la voce grossa sotto canestro e costringe Bowers a 2 falli, a cui il centro americano aggiunge un tecnico per proteste. Ferrara resta a contatto grazie a un ottimo Cortese da 8 punti, poi dopo la metà del secondo quarto allunga fino al 35-31 grazie agli 11 punti Roderick nel quarto. Le triple di Tambone fanno restare a galla Ravenna che trova il nuovo sorpasso e va all’intervallo lungo sul 37-38.

I ragazzi di Coach Antimo Martino tornano in campo con gran piglio offensivo e nella seconda parte del terzo quarto piazzano il parziale decisivo di 7-14, guidati dai due americani e dai 5 punti di Capitan Raschi. L’OraSì entra nel quarto decisivo sul +10 (53-63) e trova più volte il +12 grazie a una tripla di Masciadri e al solito Smith, ma è soprattutto dalla difesa che arriva la spinta decisiva: i giallorossi costringono infatti a 20 palle perse di cui 12 nel secondo tempo gli avversari, e alla lunga riescono a mettere le mani sulla partita. Nel finale, nonostante Ferrara tenti anche la zona e alzi la pressione difensiva, Ravenna limita al massimo gli errori e tiene a distanza gli avversari, con il canestro allo scadere di Chiumenti che mette il sigillo sul massimo vantaggio e sul +13 finale, con il tabellone che segna 69-82 e tifosi romagnoli in trasferta a far festa.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa OraSì Basket Ravenna

Commenta
(Visited 42 times, 1 visits today)

About The Author

リンク

also