Brindisi, Sacchetti non cerca alibi: "Tutti noi dobbiamo dare di più"

Coach Meo Sacchetti ha incontrato i giornalisti presso la sala stampa ‘Antonio Corlianò’ del Palasport “Elio Pentassuglia”.

E’ il tema infortuni a tener banco: «Durand Scott si è fermato ieri durante l’allenamento pomeridiano per una distorsione alla caviglia. Oggi zoppicava, per cui a meno di guarigioni dell’ultima ora difficilmente sarà della partita. Phil Goss ha avuto un problema alla schiena e solo oggi riprenderà ad allenarsi. Nic Moore invece ha effettuato tutte le sessioni giornaliere regolarmente».

Nonostante la non rosea situazione in infermeria, non c’è spazio per gli alibi: «Ogni giocatore deve tirare fuori qualcosa in più, assolutamente necessario nei momenti di difficoltà. Siamo tutti dei professionisti e dobbiamo dimostrare il proprio valore, senza timori o condizionamenti. Carter e Agbelese nel settore lunghi possono dare molto di più di quanto visto Domenica, così come English a cui serve un’ottima partita per sbloccarsi definitivamente. Dobbiamo lavorare meglio a rimbalzo e limitare gli errori commessi».

Lunedì al PalaPentassuglia arriva Cantù: «Ogni partita vale due punti ed è fondamentale per la classifica e per il processo di crescita generale. Loro hanno giocatori importanti anche se non stanno giocando al meglio, ma sono abituato a guardare in casa mia preoccupandomi delle nostre lacune. Contro Brescia abbiamo letto male alcune situazioni, dobbiamo riuscire a trovare soluzioni opportune nei momenti topici del match senza prestare il fianco all’avversario. La chiave è essere meno arruffoni e più incisivi».

Commenta
(Visited 65 times, 1 visits today)

About The Author

запчасти фольксваген

www.imr.net.ua/51-zazhigalki