Campetto Ancona, Ciarallo suona la carica: "Contro Civitanova per invertire la rotta"

Il Campetto Ancona attende la visita della capolista. Le tigri bianconere sono a secco di punti da troppo tempo, ben tre turni, e cercano di tornare alla vittoria. Il successo spesso è stato accarezzato ed è sfumato all’ultimo, come contro il Pisaurum o Tolentino, altre volte invece è stato più fugace, come contro Fabriano. Tuttavia c’è voglia di tornare alla vittoria specialmente per il pubblico del Palascherma che ha sempre fatto sentire il proprio calore ai ragazzi di “Fish”. Il match di sabato è molto importante perché arriva l’altra capolista, la Virtus Civitanova, che fin qui è stata un rullo compressore. Sei vittorie ed una sola sconfitta, una tra le miglior difese del torneo, un roster di valore, insomma premesse importanti che fanno capire il valore di questa squadra. Vincere, però, permetterà di ridare slancio al campionato del Campetto, che era partito positivamente. Nessuno parte sconfitto, anzi i ragazzi di “Fish” arrivano a questa partita consapevoli dell’importanza della posta in palio e dell’avversario.

«Per noi è una sfida molto importante – afferma Marco Ciarallo, protagonista nell’ultimo match con 22 punti a referto – Veniamo da tre sconfitte consecutive, di cui due subite in casa, e vogliamo invertire la rotta specialmente davanti al nostro pubblico. Inoltre andiamo ad affrontare una delle protagoniste del campionato e questo ci permetterà di capire la nostra forza contro una corazzata di questo tipo. Infatti Civitanova ha un quintetto base da serie B e sono una squadra molto organizzata. Li abbiamo già incontrati nella pre season e mi ha molto impressionato il loro centro Marinelli, lungo versatile che sa muoversi molto bene. Poi hanno un play con i punti nelle mani come Andreani e Amoroso, che non ha bisogno di tante presentazioni, oltre ad un pacchetto under molto interessante. Sarà importante mantenere alta la concentrazione per tutta la gara e dovremo evitare battute a vuoto, come ci è capitato in passato, perchè contro avversari di questo tipo poi è molto difficile rientrare in partita. Stiamo lavorando per migliorare questi aspetti».

Charro è uno dei reduci della passata stagione che si è conclusa con la salvezza ai play-out: «Siamo stati abbastanza sfortunati lo scorso anno – rimarca il giocatore bianconero – Comunque quest’anno vedo un gruppo molto unito sia fuori che dentro il campo. Ci manca ancora un pò di amalga sul parquet, visto che abbiamo cambiato molto rispetto alla passata stagione, però rimango dell’idea che questo roster abbia tutti i mezzi per poter fare bene nel corso del campionato». Palla a due sabato 12 Novembre alle ore 21.00 al Palascherma di Ancona. Dirigono l’incontro i signori Paglialunga Matteo di Fabriano (AN) e Siliquini Enrico di Pesaro.

Commenta
(Visited 27 times, 1 visits today)

About The Author

source

ukrterminal.kiev.ua