Il Campetto non sbaglia: battuta la Pallacanestro Urbania per 69-55

Il Campetto Ancona torna subito al successo davanti al proprio pubblico. Due punti importanti quelli delle tigri bianconere, ottenuti contro la Pallacanestro Urbania per 69-55, che regalano la prima emozione del 2017 al pubblico del Palascherma. Viene così cancellato lo “scivolone” interno contro l’Aesis 98 ed i ragazzi di “Fish” possono essere molto soddisfatti visto che nelle ultime sei partite hanno ottenuto cinque successi ed una sola sconfitta. Un trend più che positivo che lancia il Campetto in quinta posizione a ridosso della Stamura. Adesso l’obiettivo è quello di non fermarsi per continuare a scalare la classifica. Partenza a rilento delle due formazioni che trovano poco la via del canestro nelle prime battute, 4-5 dopo quattro minuti di gioco. Ruini prova a dare una scossa al match con una tripla importante ma Facenda dimostra ancora di avere la mano caldissima e risponde a “Gaga” con due tiri da tre consecutivi, 8-12 a 4’50”; da giocare. I ragazzi di “Fish”, in maniera caparbia, ritornano sotto sul 12-13 ma Urbania gioca molto dall’arco dei 6.25, sbagliando poco, così si chiude il primo quarto sul 16-19. Le tigri bianconere escono dal letargo nella seconda frazione e cambiano decisamente ritmo. Il risultato è un eloquente 24-19 con un break di 8-0, grazie al gioco avvolgente finalizzato da Redolf e soci. Coach D’Amato chiama time out e il Campetto si spegne nuovamente permettendo il gran rientro ospite, 24-24 a metà quarto. Le due formazioni iniziano a sbagliare molto, sparando a salve, e la gara si mantiene in equilibrio fino al 29-29 con cui si chiude il secondo quarto. Si continua a segnare poco pure nel terzo periodo, anche se gli ospiti cercano di allungare sul 40-44 a 4′ dal termine grazie alla tripla di Marini, ma i ragazzi di “Fish” rispondono con un ispirato Redolf. Nell’ultimo minuto le tigri bianconere tornano a mordere la sfida e trovano un allungo prezioso grazie a Ciarallo e Baldoni, arrivando sul 54-49 di finale terzo quarto. Nell’ultimo periodo i padroni di casa chiudono le maglie difensive e piazzano un break di 6-0, 60-49 a metà quarto, con un Baldoni chirugico nel bucare la retina. I biancorossi non ci stanno e Baldassarri pesca due triple pesanti per il 60-55 a 3′ dal termine. Ruini da sotto non fallisce la palla del 62-55, mentre gli ospiti sbandano, così Redolf può chiudere la pratica. L’ultimo minuto e mezzo scorre via in controllo per il Campetto che conclude sul 69-55.

“Siamo stati molto bravi a livello difensivo, – commenta a fine gara coach Alessandro Del Pesce – mantenendo la giusta attenzione durante tutto l’arco del match, cosa che non ci è capitata sempre in passato, e sono contento di questo passo avanti. Abbiamo avuto qualche passaggio a vuoto in attacco, visto che abbiamo fatto confusione in qualche frangente, poi, come abbiamo trovato le soluzioni più lineari, siamo riusciti nuovamente ad allungare. Sono soddisfatto di questi due punti perchè ci permettono di risalire la classifica e mantenere il nostro trend positivo, con cinque vittorie e una sconfitta nelle ultime sei gare disputate. La sconfitta contro l’Aesis 98 dobbiamo ricordarcela sempre – conclude l’allenatore bianconero – perchè ci permette di ricordare i nostri errori che non dobbiamo più commettere.”

CAMPETTO ANCONA – PALL. URBANIA 69-55 (16-19; 13-10; 25-20; 15-6)

CAMPETTO: Biasco ne, Strappato, Ruini 7, Bartolucci 4, Iurini, Novelli ne, Baldoni 14, David 8, Di Felice ne, Redolf 23, Ciarallo 13, Principi All. Del Pesce

URBANIA: Pentucci 6, Baldassarri 9, Longoni 3, Azzolini ne, Marini 15, Tancini 3, Dziho, Puleo 7, Matteucci 4, Facenda 8 All. D’Amato

Arbitri: Pietro Cisternino di Porto San Giorgio (FM) e Marco Notarangelo di Fano (PU)

Fonte: Ufficio stampa Campetto Ancona

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author