Il CAP Nola lotta contro Stabia ma non basta, sconfitta di misura per i ragazzi di coach Grande

Il CAP NOLA arriva al campo di Boscoreale con un solo obiettivo, vincere. La squadra di Coach Grande ha perso solo una delle quattro partite disputate, e da questa giornata ritrova anche la guardia Modestino Esposito, non ancora al 100% per un infortunio subito in pre stagione. La Nuova Polisportiva Stabia invece, ha appena sbloccato, senza giocare (20-0 contro Neapolis Casavatore per mancata presenza del medico) la casella di vittorie. La squadra di Coach Monteleone si affida alla forza e alla velocità dei suoi due americani, Agedoke e Houston, ed all’esperienza del capitano Mascolo. Stabia parte con Mascolo, Chirico Houston, Balestrieri e Adegoke, mentre dall’altro lato Coach Grande schiera Errico, i fratelli Catapano, Confessore ed Auriemma. La palla a due è in favore di Stabia che subito si precipita in attacco ma senza concretizzare. Il primo canestro è da 3 punti e porta la firma di Giuseppe Catapano. La partita si sposta subito sul piano fisico, la difesa del Nola sembra non contenere i 2.05 m di Adegoke che conquista rimbalzi importanti in attacco e apre il campo alla velocità di Houston che realizza tre canestri consecutivi. Pasquale Catapano ed Elia Confessore non brillano in attacco e così tocca rimediare ai nuovi arrivati Errico e Auriemma, che insieme combinano 10 punti. I Supermercati Extra tirano col 37% dal campo e riescono a chiudere il primo quarto in vantaggio 13-12. Nel secondo quarto, dalla panchina bianconera, escono D’angelo, Caccavale e capitan Riccio che aggiungono punti al CAP, mentre la difesa riesce a limitare il centro americano ma non Houston, che realizza 8 punti. Ma lo Stabia concretizza molto di più rispetto al Nola, grazie anche a capitan Mascolo che realizza 2 triple destabilizzanti per la difesa nolana. Si va all’intervallo sul 35 a 26 per lo Stabia. Nel terzo quarto il Nola limita le incursioni degli statunitensi e in attacco Confessore e Pasquale Catapano tornano a segnare, ma per lo Stabia, Mascolo non demorde e realizza punti importanti per non far calare la sua squadra. Mancano tre minuti alla fine del quarto e Houston sembra infortunarsi gravemente in seguito a un tentativo di schiacciata finito male. Il numero 23 di Stabia esce lamentandosi aiutato dai medici e applaudito dal pubblico, il CAP recupera solo due punti e il quarto finisce 47-40. Il 4° quarto è ricco di emozioni, Houston, ritorna nei cinque dello Stabia.La partita si infiamma e gli arbitri non riescono a tenere a bada gli animi. La confusione sembra favorire i padroni di casa, ma Pasquale Catapano e Auriemma realizzano canestri importanti che portano il Nola a -4 a due minuti e mezzo al termine. Sono ancora due falli tecnici (uno a Giuseppe Catapano ed uno ad Auriemma) a respingere gli assalti del Nola che riesce con Confessore a portarsi sul -3. Fallo su Houston che sbaglia uno dei due tiri liberi e Confessore segna ancora per il -2. Fallo su Balestrieri che fa 0/2 dalla lunetta. La palla nelle mani di Errico che con 20 secondi a disposizione decide di prendersi un tiro in transizione da tre che illude solo per un attimo la squadra ed i tifosi ospiti. La Nuova Pol Stabia vince con il risultato di 60-58.

Commenta
(Visited 95 times, 1 visits today)

About The Author

Andrea Amato Studente di sociologia, giocatore di pallacanestro, napoletano dalla testa ai piedi ed innamorato dello sport più bello del mondo dal 1994. Devoto a Pete Maravich, ai San Antonio Spurs e alla pizza.
заказ воды на дом

клиники германии