Capo d'Orlando - Olimpia Milano 62-68: I milanesi vincono in volata con il solito Theodore

Capo d’Orlando – Olimpia Milano 62-68

Al PalaSikeliArchivi  Milano soffre ma vince la sua terza partita in campionato, battendo la Betaland, che esce tra gli applausi del suo pubblico.

Il primo tempo – L’avvio di gara non è dei migliori dal punto di vista dello spettacolo, con i giocatori delle squadre, che hanno le mani fredde e faticano a trovare la via del canestro. Al 5′ di gioco infatti il punteggio dice 2-6 in favore di Milano. Nei minuti finali della prima frazione grazie ad un parziale di 6-0 gli ospiti chiudono avanti sul 16-11. Nel secondo quarto grazie a cinque punti in fila di Wojciechowski, i padroni di casa impattano sul 16 pari. La partita rimane molto equilibrata, con le due squadre che si rispondono a vicenda colpo su colpo.  Al 15′ infatti, il tabellone recita Capo d’Orlando 22 Milano 23 dopo la tripla di un ispirato Kulboka, costringendo il coach dei biancorossi alla sospensione. Il buon momento dei siciliani non si placa, perchè Edwards punisce dalla lunga distanza per il nuovo sorpasso. Al PalaSikeliArchivi, il primo tempo si chiude sul 31-33 in favore della squadra milanese, dopo la tripla realizzata da Theodore.

Il secondo tempo – Milano rientra in campo con la giusta energia e pronti via piazza un 5-0 di parziale, obbligando subito coach Di Carlo a fermare il mini break degli avversari con un timeout. L’EA7 prova a scappare sul +8, ma la Betaland non ci sta e accorcia sul meno due, con la tripla di  Atsur, il quale fa esplodere il palazzetto.  Al 30′ l’Olimpia conduce sempre e solo sulle due lunghezze di vantaggio. Nella prima parte del quarto finale i padroni di casa ritornano avanti con uno scatenato Edwards, il quale semina il panico nella difesa milanese e conduce i suoi suol 56-51 e coach Simone Pianigiani decide di fermare con un timeout il momento positivo dell’Orlandina. I suoi ragazzi escono molto bene, con Micov e Goudelock riescono a ricolmare il gap sul 56-56. Al PalaSikeliArchivi,  il finale di partita è come un Thriller di Dario Argento, in cui Milano, grazie alla buona percentuale ai liberi riesce ad ottenere una vittoria sofferta come quella di settimana scorsa contro Varese. La gara si chiude 62-68 per le Scarpette Rosse. Top scorer dei milanesi ancora una volta Jordan Theodore, il quale mette a referto 15 punti. Per i siciliani arriva la quarta sconfitta consecutiva, non bastano i 14 di Edwards.

Note: Parziali: (11-16, 31-33,46-48)

Tabellino: Capo d’Orlando: Delas 11, Kulboka 11, Atsur 12, Inglis 0, Edwards 14, Donda ne, Ihring 0, Alibegovic 2, Ikovlev 5, Wojciechowski 7, Galipò ne, Laganà ne All. Di Carlo

Olimpia Milano: Theodore 15, Cusin 3, Abass 0, Fontecchio 0, Goudelock 11, Bertans 8, Micov 12, Gudaitis 10, Jefferson 0, Cinciarini 0, M’Baye 9, Pascolo ne All. Pianigiani

Foto: Twitter LegaBasket

Commenta
(Visited 128 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.