Cassino supera Barcellona e si qualifica per le Final Four di Montecatini

Un altro passo verso un traguardo prestigiosissimo lo hanno compiuto Del Testa e compagni in gara 3 della serie vs Barcellona disputatasi venerdì scorso presso il Pala Virtus di Cassino.

La Virtus Cassino, targata Banca Popolare del Cassinate, ha meravigliosamente completato il capolavoro tattico e tecnico iniziato in Sicilia all’inizio della settimana.

Due vittorie in terra sicula, due prestazioni di livello straordinario, sono state il prologo all’apoteosi del pala Virtus benedettino. Di fronte ad un pubblico fantastico che non ha mai smesso di sostenere i propri beniamini, con un Bagnoli decisamente stratosferico, 31 punti (14 su 17 da due punti ) per lui con 9 rimbalzi e ben 37 di valutazione, la formazione rossoblù ha chiuso la pratica Barcellona Pozzo di Gotto con un secco 3-0.

Le “V” rossoblù si sono infatti imposte sui giallorossi barcellonesi per 92-76 al termine di 40 minuti palpitanti di passione a coronamento di un sogno di una città che ora si vede catapultata per la prima volta nella sua storia sportiva su un palcoscenico nazionale dove i propri beniamini proveranno a conquistare la prima lettera A in un campionato nazionale .

Grande entusiasmo dunque all’ombra della famosa Abbazia benedettina e vox populi annuncia che diversi sostenitori rossoblù si muoveranno alla volta di Montecatini nel prossimo week end per sostenere i propri beniamini .

Beniamini delle “V” rossoblù che si sono dimostrati eccezionali nel sostenere unicamente i propri beniamini senza incorrere nel classico refrain del tifo contro. E le parole del Dirigente cassinate ne sono la riprova.

“Con il COMUNICATO UFFICIALE N. 1179 DEL 02/06/2018 il Giudice Sportivo Nazionale ha omologato il risultato della gara 4598.VIRTUS CASSINO – BASKET BARCELLONA” ha dichiarato il direttore sportivo della BPC Virtus Cassino, Leonardo Manzari “Ebbene questa è stata l’ultima gara della fase Playoff 2018 per la Virtus Cassino che nel prossimo week end sarà impegnata nella Final Four di Montecatini.

Anche in questa occasione nessuna sanzione economica è stata comminata alla società rossoblù.

Questo certifica che il caldo e passionale pubblico costituito dai tifosi cassinati è stato di una correttezza esemplare per tutto lo svolgimento della post season 2017-18.

Un plauso ai VERI SOSTENITORI della Virtus Cassino da parte mia e di tutta la Dirigenza virtussina .

Il prolungato applauso agli avversari di Barcellona al momento della presentazione delle squadre da parte dello speaker unita alla totale assenza di cori ingiuriosi nei confronti degli avversari ha sancito una raggiunta maturità sportiva e culturale che ci rende tutti fieri di una TIFOSERIA così !

Grazie di cuore , fiero di voi , le Final Four sono di tutti NOI” conclude il dottor Manzari.

Insomma un successo dentro e fuori dal campo. Effettivamente.

Invece il commento tecnico è affidato alle parole del leader carismatico del team.

“Sono contento, sono felice , sono straordinariamente felice per i ragazzi, sono felice per lo staff tecnico” le parole di Manuel Carrizo, al termine della gara mentre impazzavano le feste per la vittoria ottenuta sul parquet cassinate di questa fase della stagione , la vittoria nel tabellone D da parte della compagine cassinate “sono felice per la Società e sono molto felice per la mia famiglia , sono felice per i tifosi e per altri milioni di motivi che sarebbe troppo lungo da elencare. Arrivare a Montecatini non è semplice . Noi abbiamo lottato tanto ed abbiamo avuto tante difficoltà nel corso dell’anno sportivo, ma la squadra si è unita nel momento giusto e questa è una cosa bellissima, io sono molto fiero di essere parte di tutto questo che si chiama Virtus Cassino. Sono , ripeto , orgoglioso di avere questi compagni di avere questo staff tecnico e questa società . credo dal profondo del cuore che tutti ce lo meritiamo ma non ci accontentiamo perché noi andremo a Montecatini per prenderci uno dei tre posti che consentono di salire al piano di sopra” continua il formidale gaucho.

Alla domanda poi “Ci avresti mai scommesso?” risponde “Si , assolutamente si” e i suoi occhi brillano di estrema sincerità e c’è da credergli  “Io sono sempre stato molto positivo, ero convinto che prima o poi avremmo trovato la quadratura giusta per poter arrivare a questo tipo di risultati. Ti ripeto, non è stato semplice, altre squadre hanno stravinto il campionato , la regular season, e sapevano da un bel po’ che il loro posto era a Montecatini . Noi invece abbiamo dovuto sudare le proverbiali sette camicie e questo ci fa onore e ti ripeto credimi questa è la nostra forza . Sicuramente a Montecatini le altre tre squadre saranno le squadre più forti del panorama nazionale della serie B , ma noi non ci spaventiamo perchè abbiamo la forza dell’umiltà dalla nostra parte e siamo altrettanto consapevoli che possiamo battere chiunque” continua Carrizo.

“E’ stato bello ribaltare il fattore campo e violare il Pala Alberti per due volte di fila. Un campo difficilissimo e una squadra imbattuta tra le mura amiche da oltre 1 anno” continua il numero 99 rossoblù “onestamente vincere gara 1 è stato molto difficile ma credo che il capolavoro i ragazzi ( non parla mai di se o in prima persona , ndr) lo hanno fatto in gara 2 perché rivincere lì dopo che loro avevano aggiustato delle cose , che avevano trascorso due giorni a pensare alla prima sconfitta , credo che quello sia stato il punto tecnico – tattico più alto raggiunto dalla nostra formazione. Sono felice anche se non lo dimostro perché credimi sono davvero molto stanco ma non voglio rilassarmi perché tra pochi giorni ci giochiamo qualcosa di incredibile. Le Final Four? Si gioca a pallacanestro per arrivare a giocare questi eventi, per arrivare a giocare questi momenti. Sono stato fortunato nella mia carriera perché ho giocato sempre in grandi squadre pertanto ho giocato diverse finali. Ognuna di queste però ha avuto un sapore diverso perché ad ognuna si è arrivato dopo percorsi diversi e perciò ognuna è indimenticabile per se stessa. Omegna o Piacenza? Non mi interessa francamente. Chi arriva a Montecatini è uno squadrone, non si può scegliere fra queste squadre. Omegna ha vinto anche la Coppa Italia quest’anno, Piacenza è una grande squadra con dei grandi nomi. Ma noi dobbiamo pensare solo a noi e a mantenere questa caratteristica, l’umiltà. Quella che abbiamo avuto in tutto questo percorso di playoff.Ti ricordo che noi abbiamo dovuto , in regular season, sudare tantissimo per arrivare al terzo posto, abbiamo giocato tre gare tostissime contro Matera, 5 contro un avversario rivelatosi clamorosamente forte come la LUISS Roma prima di chiudere con la prima della classe , Barcellona Pozzo di Gotto, alla quale dobbiamo solo fare i complimenti perché ha portato avanti fino a stasera una grande stagione” conclude l’argentino rossoblù.

La Virtus Cassino dunque va a Montecatini per la prima volta nella storia. La kermesse toscana organizzata da Lega Nazionale Pallacanestro si articolerà in due giorni

Ricordiamo che alla “Final Four Serie B 2018” accederanno le squadre vincenti i playoff dei quattro tabelloni (A, B, C, D) che eleggeranno le qualificate tra venerdì 1 (giorno di gara 3 di finale) e mercoledì 6 giugno (eventuale gara5).

Nella prima giornata di gara della Final Four, sabato 9 giugno, si sfideranno le qualificate dai tabelloni con abbinamenti A-D e B-C.

La formula di svolgimento delle Final Four Serie B 2018

Il programma

Sabato 9 giugno

Ore 18.00 – Spareggio Promozione 1

Ore 20.30 – Spareggio Promozione 2

Domenica 10 giugno

Ore 18.00 – Spareggio Promozione 3 (Perdente 1 vs Perdente 2)

Le vincenti delle gare di sabato  9 saranno promosse direttamente in Serie A2, mentre le due perdenti avranno ancora un’opportunità il giorno seguente, domenica 10, nella gara che mette in palio il terzo posto per il salto di categoria.

BPC Virtus Cassino – Basket Barcellona 92-76

Parziali 20-20, 30-13, 16-19, 26-24

BPC Virtus Cassino: Simone Bagnoli 31 (14/17, 0/0), Niccolò Petrucci 13 (2/3, 3/4), Manuel Carrizo 12 (3/4, 2/3), Maurizio Del Testa 10 (2/2, 2/2), Enzo Cena 9 (2/4, 0/5), Lorenzo Panzini 9 (2/6, 1/4), Fabrizio De Ninno 7 (0/0, 2/3), Giorgio Galuppi 1 (0/0, 0/0), Robert Banach 0 (0/0, 0/0), Riccardo Pasquinelli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 19 – Rimbalzi: 32 3 + 29 (Simone Bagnoli 9) – Assist: 22 (Lorenzo Panzini 7)

All. Vettese Ass. Incelli

Basket Barcellona: Grilli 14 (3/11, 0/0), Sereni 12 (5/8, 0/3), Brunetti 10 (2/3, 1/3), Pedrazzani 10 (3/5, 0/0), Teghini 7 (2/3, 1/4), Stefanini 7 (0/4, 1/2), Gay 7 (2/2, 1/6), Caroldi 7 (2/6, 1/2), Idiaru 2 (1/1, 0/2), Mustacchio 0 (0/0, 0/0), De Angelis 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 21 / 22 – Rimbalzi: 30 9 + 21 (Pedrazzani, Stefanini 6) – Assist: 7 (Teghini 2)

All. Friso

MVP Simone Bagnoli

Commenta
(Visited 49 times, 1 visits today)

About The Author

https://tokyozakka.com.ua

Предлагаем вам со скидкой www.dekorde.com недорого с доставкой.
http://techno-centre.niko.ua