Castellano UDAS Cerignola, la gioia di coach Marinelli: "Continuiamo ad inseguire il nostro sogno, ma la strada è ancora lunga"

Grandissima protagonista di questa prima parte di stagione del campionato di Serie C Silver pugliese la Castellano UDAS Cerignola sembra non volersi fermare più dopo aver centrato la scorsa settimana sul campo di Mola la nona vittoria consecutiva, undicesima in dodici partite disputate, che le è servita a consolidare il meritato primato in classifica a +4 dalla coppia formata da Ostuni e Nardò. Abbiamo raggiunto per questo motivo coach Luigi Marinelli, sicuramente uno dei principali protagonisti della finora trionfale cavalcata della squadra cerignolana.

Coach che primo piccolo bilancio è possibile fare riguardo questi primi mesi di lavoro con la squadra?

<<Sicuramente al momento il bilancio non può che essere molto positivo e gratificante per il lavoro che stiamo svolgendo, ininterrottamente, da agosto. A parlare sono le 11 vittorie su 12 partite disputate, di cui 9 consecutive. Ma a rendere più positivo questo ancor piccolo cammino sono, soprattutto le tante vittorie esterne ottenute su campi importanti e ostici, dove invece le altre hanno perso punti, e mi riferisco a Ostuni, Altamura, Mola e Ceglie.>>

Siete reduci proprio da una vittoria esterna ottenuta in quel di Mola, che partita è stata?

<<Nella gara disputata contro Mola, avevo chiesto ai miei ragazzi in settimana, di applicare sin dall’inizio un approccio di concentrazione e determinazione massima, di essere pronti ad affrontare un team motivato a ottenere il risultato, come tutti d’altronde, e di non sottovalutare mai l’avversario. Stiamo crescendo molto sotto questi aspetti anche se dobbiamo imparare ad essere più cinici durante i match e ad avere un’intensità di gioco e di testa per tutti i 40 minuti.>>

Vi attende invece il match casalingo contro Francavilla, che partita si aspetta?

<<Quella contro il Francavilla, sarà una partita che dovremo cercare di archiviare il più presto possibile, difendendo forte sui loro esterni e giocando di squadra, come sappiamo fare, in attacco. Loro sono reduci da una vittoria importante, conquistata contro il Ruvo, quindi verranno da noi cercando di giocarsela al massimo. La nostra risposta sarà nel gruppo, che ogni giorno cresce sempre di più, ma anche nel miglior attacco e nella migliore realizzazione di assist che, in queste 12 partite, ci vedono eccellere.>>

Il vostro straordinario inizio è anche accompagnato dalla grande passione che vi trasmette tutto l’ambiente cerignolano, qual è il suo rapporto con esso e che augurio vuole fare ai tifosi per il prosieguo di stagione?

<<A Cerignola mi trovo benissimo Il rapporto instauratosi, sin dallo scorso anno, con Cerignola e con i tifosi cerignolani è ottimo e spero e mi auguro continui ad esserlo. Ringrazio il Presidente Giuseppe Di Giorgio e la società per la fiducia nei miei confronti, tra l’altro quest’anno con un doppio incarico da allenatore e da direttore sportivo e per avermi dato la possibilità in questi due anni di avere ampia gestione nella costruzione e nell’organizzazione del Team Tecnico. Ringrazio anche tutti i tifosi che sono fantastici e non esitano a seguirci per tutta la Puglia e non solo, infatti l’anno scorso sono stati sempre presenti e numerosi nella fase interzona disputata in Sicilia, Campania e Abruzzo. Ringrazio tutti gli sponsor che ci sostengono e credono in noi, su tutti la Famiglia Castellano. Noi abbiamo un sogno e faremo di tutto per regalare questo sogno a noi stessi, alla società società, ai tifosi e a tutta la città di Cerignola. La strada è lunga e ardua, non ci resta che lavorare instancabilmente per quell’obiettivo che ci siamo prefissati. A tutti, dico: continuate a credere in noi.>>

Commenta
(Visited 127 times, 1 visits today)

About The Author

Andrea Amato Studente di sociologia, giocatore di pallacanestro, napoletano dalla testa ai piedi ed innamorato dello sport più bello del mondo dal 1994. Devoto a Pete Maravich, ai San Antonio Spurs e alla pizza.
ссылка

подробнее riomar.com.ua