Troppo Cento per il Basket Iseo, gli emiliani si impongono per 95-69

BALTUR CENTO 95-69 ARGOMM ISEO

(35-27; 20-07; 20-18; 20-17)

Benedetto XIV Basket Cento: Chiera 9, Andreaus 13, Bedetti 20, Benfatto 11, Pignatti 10, D’Alessandro 10, Brighi 10, Botteghi 2, Farabegoli 2, Caroldi 8. All.: L. Giordani.

Basket Iseo: Azzola 5, Leone 15, Ghitti, Acquaviva 5, Saresera 7, Prestini 4, Veronesi 15, Scuratti 4, Crescini 10, Giorgi 4. All.: M. Mazzoli.

Arbitri: A. Perocco di Ponzano Veneto (TV) e A. Meloni di Salsomaggiore Terme (PR).

Note – Parziali: 35-27; 55-34; 75-52 e 95-69. Tiri da due: Benedetto XIV Basket Cento 28/44 – Basket Iseo 14/29. Tiri da tre: Benedetto XIV Basket Cento 08/30 – Basket Iseo 12/28. Tiri liberi: Benedetto XIV Basket Cento 15/22 – Basket Iseo 05/09. Rimbalzi: Benedetto XIV Basket Cento 43 – Basket Iseo 31. Assist: Benedetto XIV Basket Cento 26 – Basket Iseo 11. Palle perse/recuperate: Benedetto XIV Basket Cento 09/12 – Basket Iseo 20/05. Stoppate fatte: Benedetto XIV Basket Cento 01 – Basket Iseo 03. Falli commessi: Benedetto XIV Basket Cento 10 – Basket Iseo 23. Usciti per falli Prestini (BI) al 34’26” (82-57). Fallo antisportivo ad Acquaviva (BI) al 27’36” (69-49). Spettatori presenti 1.000 circa.

Trasferta senza punti per il Basket Iseo che torna da Cento con una pesante sconfitta (95-69). I gialloblu provano a reggere l’urto degli emiliani resistendo nel primo quarto, però appena cala la mira dalla lunga distanza i biancorossi allungano grazie alla migliore fisicità e ad un tasso tecnico indiscutibile a conferma del ruolo da protagonista assegnato alla vigilia di questo campionato. Alla palla a due l’Argomm si presenta con Leone, Acquaviva, Azzola, Prestini e Scuratti mentre coach Giordani replica con Caroldi, Chiera, Bedetti, Pignatti e Benfatto. Si parte con Benfatto  che nel pitturato prova a dettare legge ma Acquaviva e Azzola tengono a contatto i sebini. Bedetti e Chiera allungano per i locali che con l’ex Pignatti al 03’30” doppiano l’Argomm (14-07). Bedetti è scatenato: tra rimbalzi e punti il suo fatturato è notevole così il margine si dilata sempre più, al minuto sette il Basket Iseo è sotto di dieci punti (26-16) e per i sebini c’è la tripla con tabella di Giorgi. La sofferenza non finisce qui perché Bedetti e Brighi regalano il 32-16 che costringe al secondo time out coach Mazzoli. Dopo il minuto di sospensione si riprende con i gialloblu che tornano ad infilare la retina biancorossa, con una mano caldissima dalla lunga distanza (Crescini, Veronesi e Leone) il distacco si assottiglia fino al 35-27 di fine primo quarto. La speranza di poter vedere una partita aperta svanisce ad inizio secondo periodo quando la Baltur infila un parziale di 10 a 0 che scalda il numeroso e corretto pubblico locale. Saresera dalla lunetta e Crescini in contropiede smuovono il punteggio per l’Argomm, ma la Benedetto XIV è uno schiacciasassi e al 14’51” Caroldi trova il più diciotto (49-31) con Prestini già a tre falli. In attacco si continua a fare grande fatica anche per le tante palle perse in modo banale. Leone e Giorgi dalla lunetta non sono precisi ma provano a contenere, per quanto possibile, il passivo però con Chiera e la tripla dall’angolo di Andreaus si va negli spogliatori con la Baltur avanti 55 a 34.

Dopo la lunga pausa il Basket Iseo si ripresenta con Leone, Crescini, Acquaviva, Saresera e Scuratti. Leone parte con cinque punti e Scuratti non è da meno con un paio di canestri da sotto, però dall’altra parte Benfatto e Bedetti non abbassano la guardia e praticamente lo svantaggio resta immutato. Con le triple di Crescini e Acquaviva ecco il meno quindici (64-49) poco dopo metà quarto, l’Argomm che tenta con efficacia la zona ha pure la palla per ridurre ulteriormente il gap e provare a rendere interessante una partita piuttosto complicata ma dopo l’ennesima persa ecco il 5-0 di Andreaus che spegne sul nascere qualsiasi speranza. A peggiorare la situazione arriva anche l’antisportivo ad Acquaviva con Brighi che dalla lunetta non perdona. Veronesi appena rientrato sul parquet trova un’altra tripla ma immediata è la replica di D’Alessandro per il 75-52 del minuto trenta. Ultimi dieci minuti che si aprono con l’ennesima tripla di Veronesi e la prima per il furetto Chiera. I due canestri per qualche minuto sembrano chiusi da un tappo e si realizza col contagocce da una parte ecco i punti di Bedetti e Botteghi invece dall’altra di Crescini a segno in contropiede. Al 34’26” Prestini esce dopo aver commesso il quinto fallo e il Basket Iseo è sotto di venticinque punti (82-57). Con Caroldi e D’Alessandro la Baltur sfonda i trenta punti di vantaggio, Saresera con due canestri interrompe il digiuno dell’Argomm. Il giovane Farabegoli segna acclamato dai tifosi biancorossi mentre Saresera e Veronesi (per lui 5/8 dall’arco dei 6,75) infilano la retina con gli ultimi canestri che portano al 95-69 della sirena. Per il Basket Iseo una sconfitta come da pronostico, purtroppo le brutte notizie arrivano dagli altri campi dove le dirette rivali alla salvezza fanno bottino pieno. La classifica si accorcia pericolosamente e l’appuntamento di domenica con i Pirates Accademia Basket Sestu (anche loro neopromossi come i gialloblu) assume una grandissima importanza.

Commenta
(Visited 41 times, 1 visits today)

About The Author

читать далее

gas-energy.com.ua/