Cerignola-Ostuni 102-106, la squadra di Curiale s'impone dopo una gran rimonta

Per vincere le partite, o almeno per essere competitivi, il talento non basta: serve anche il carattere. E la Cestistica vista sul campo dell’Olimpica Cerignola, nel turno infrasettimanale valido per la quinta giornata di campionato in Serie C Silver, di carattere sembra averne, e anche tanto: sotto di 15 punti all’intervallo, dopo un secondo quarto terribile (31-15 il parziale per i padroni di casa), i ragazzi di coach Curiale hanno trovato una spettacolare reazione nel terzo quarto, annichilendo gli avversari e portando a casa una vittoria sofferta ma bellissima (102-106).

Decisiva, dopo l’intervallo, la mossa tattica di giocare con un solo pivot e quattro “piccoli”, piazzando Smith in marcatura su Pwono (fino ad allora un autentico dominatore del match): nei soli primi 5 minuti del periodo, Mihalich, Manchisi e proprio uno scatenato Smith (MVP della partita con 32 punti) hanno trascinato i gialloblù ad una rimonta pazzesca, dal 54-39 della prima metà al 64 pari.

Da quel momento in poi l’Olimpica, priva di Samojlovic, Alvisi e Mazzilli ma con un Morresi chirurgico dalla lunga distanza (27 punti con 7 triple) oltre al già citato Pwono, è riuscita a mantenersi in partita, nonostante gli ulteriori tentativi di allungo ostunese: nell’ultimo quarto il vantaggio gialloblù è salito addirittura fino al +11 (75- 86), poi si è accorciato a +4 (84-88 con la tripla di Morresi), per poi risalire ancora a +11 (86-97 con 6 punti di fila di Smith e una tripla di Calisi). Nel finale i falli sistematici dell’Olimpica, nel vano tentativo di recuperare lo svantaggio, hanno avuto solo l’effetto di mettere alla prova la precisione dalla lunetta dei nostri, capaci con Manchisi e Masciulli di mettere il risultato in cassaforte. Proprio le prove di questi ultimi (21 con 4 triple il primo, 11 con 3 rimbalzi il secondo), insieme a quelle di un solido Mihalich (17 punti e 8 rimbalzi) e di un freddissimo Calisi (8 pesantissimi punti, tutti nell’ultimo quarto), sono la cartina di tornasole di una squadra unita e che riesce a ritrovarsi anche nei momenti di maggiore difficoltà.

TABELLINO

Olimpica Cerignola – Cestistica Ostuni 102-106 (23-24; 54-39; 72-76)

CERIGNOLA: Torlontano, Cipri 14, Pwono 37, Falcone 17, Boiardi 5, Vuovolo 2, Clori NE, Dinoia, Morresi 27, Russo NE. Coach: Gesmundo.

OSTUNI: Smith 32, Mihalich 17, Faraci NE, Manchisi 21, Franklin 12, Tanzarella, Masciulli 11, Calisi 8, Petraroli NE, Vorzillo 5. Coach: Curiale.

ARBITRI: Acella (BA), Crudele (FG).

Comunicato a cura di Ufficio Stampa e Comunicazione Cestistica Ostuni

Commenta
(Visited 38 times, 1 visits today)

About The Author