Champions League, Avellino cade in casa contro Murcia

La Scandone Avellino chiude la sua striscia positiva di vittorie contro Murcia, perdendo nel finale 57-63. Nonostante l’assenza di Green dall’inizio e di Demetris Nichols a partita in corso, la squadra di Vucinic resiste fino agli ultimi secondi dalla fine ma è costretta contro i padroni del girone.

Parte bene Avellino che si porta sul 10-4 con Sykes e Filloy. Il playmaker dei lupi, costretto al secondo fallo molto presto, consente un buon controbreak degli ospiti che chiudono 16-21 la prima frazione. Ottime le conclusioni di Radoncic. Le due squadre cominciano a camminare sul filo dell’equilibrio, entrano in scema D’Ercole e Young che firma il vantaggio. Murcia ricuce e chiude il primo tempo sul 32-32.  Nichols è costretto ad uscire per un infortunio alla caviglia e nonostante un buon Sykes, Avellino va sotto 38-45, Murcia scappa grazie a due bombe di Rudez, Avellino ci prova ma non si avvicina, 40-50 alla fine del terzo periodo. Sykes, Filloy e Campogrande provano a riportare in partita i lupi e ma è con Young che Avellino con un gioco da 3 punti arriva sul -1 a poco meno di 4 minuti dalla fine. Avellino perde più volte l’occasione per portarsi col muso avanti, Rudez con una bomba porta la partita in ghiaccio. Termina 57-63 la sfida, Avellino rimane seconda proprio alle spalle di Murcia.

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per e attualmente per SalernoGranata.it.
https://best-cooler.reviews/

https://medicaments-24.com

kinder-style.com.ua