Champions League, nonostante un Sykes mostruoso il Banvit batte la Scandone 96-88

Un’altra grande prova di puro cuore è un Sykes versione stellare, non bastano alla Scandone Avellino per avere la meglio sul Banvit nella serata di Champions League. Il Banvit parte forte sia nel pitturato che dalla distanza con Neal Perez e Morgan; la Scandone si tiene a contatto con Sykes che insacca la tripla del -6 ma il Banvit allunga ancora e chiude il primo quarto sul 27-19. Parte lo show offensivo di Sykes che chiude il primo tempo a quota 28 punti (6/7 da 2 e 4/6 da 3), il Banvit dopo un timeout forzato non si fa intimorire dalla prova dell’americano e grazie a Shelton e Ulusoy mantiene i sei punti di vantaggio sul 52-46. Nel terzo quarto il Banvit allunga e nonostante la Scandone trovi punti da Sykes, Spizzichini e Young, i turchi non cedono niente agli irpini. L’ultimo quarto è poco interessante ai fini della partita perché il Banvit scappa fino al +17, la Scandone con Sykes che sigla alla sirena 43 punti, cerca di limitare i danni e chiude 96-88 mettendo sul parquet un’altra prova di grande cuore e grande voglia in condizioni pessime.

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per e attualmente per SalernoGranata.it.