EuroLeague Preview: il CSKA sfida il Bamberg di Hackett e Trinchieri

Alle 20:00 di questa sera andrà in scena la sfida tra Bamberg e CSKA, valevole per l’undicesima giornata di EuroLeague. I russi continuano a guidare la classifica in compagnia dell’Olympiacos con un record di 8-2; i tedeschi si trovano al nono posto con un record di 5-5.

IL MOMENTO DELLE DUE SQUADRE

Il CSKA ha ripreso a macinare vittorie dopo la sconfitta casalinga contro il Fenerbahce: le vittime sono state le spagnole Malaga e Barcellona. Nell’ultima uscita, quella contro i blaugrana, Sergio Rodriguez (6 punti, 0/3 da 2 e 2/6 da 3) è sembrato sotto tono ma a portare il fieno in cascina ci hanno pensato De Colo (18 punti ed 11 assist), Clyburn (22 punti) ed Higgins (20 punti).

Le buone prove di Hickman (21 punti), Hackett (13 punti) e Taylor (14 punti) non sono bastate al Bamberg per avere la meglio sul Khimki. I tedeschi non sono riusciti a reggere l’urto di Shved, autore di 26 punti con 5 rimbalzi e 5 assist. Molto deludente la prestazione di Rubit, che ha messo a referto solo 2 punti (10 di media in EuroLeague).

 

LE POSSIBILI CHIAVI TATTICHE

Il  Bamberg spesso fa del cuore la sua vera arma vincente. I tedeschi nelle loro ultime due vittorie casalinghe contro Barcellona e Valencia sono stati capaci di rimontare 12 punti contro i Blaugrana in metà gara e addirittura 14 a San Emeterio e compagni nel solo quarto periodo.

Il CSKA dal canto suo costruisce le vittorie sulla sua grande produzione offensiva (87.8 punti di media, migliori della lega) ma anche sulla capacità dei suoi giocatori di dare un forte impatto psicologico sulla partita come le palle rubate (8.4) e le stoppate (4.3), voci in cui occupano il primo posto dell’EuroLeague.

Non è un segreto che le guardie del CSKA, De Colo e Rodriguez su tutti, siano il principale punto di forza di questo roster. Non sono molte le occasioni in cui i due sono partiti entrambi titolari ma questa potrebbe essere una: la già citata difficoltà del Bamberg nel contenere Shved potrebbe indurre Itoudis ad optare per una formazione fortemente offensiva. Dal canto suo Trichieri risponde con Hackett, Hickman e Zizis, giocatori con una grande esperienza di palcoscenici internazionali che non vanno assolutamente sottovalutati.

Probabilmente rivedremo Hines titolare dopo la panchina col Barcellona: Rubit e Wright possono però dargli molto filo da torcere. A fianco dell’ex-Bamberg vedremo Clyburn, che è partito titolare in tre delle ultime quattro partite e sta mantenendo medie altissime (13 punti, 5.7 rimbalzi ed 1.1 palle rubate). Othello Hunter partirà invece dalla panchina, portando come al solito un grande contributo sotto canestro (6.4 rimbalzi).

Il CSKA ha sicuramente tutti i favori del pronostico ma il Bamberg, soprattutto in casa, non muore mai.

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author

Riccardo Olivieri Sono nato a Genova e cresciuto a Chiavari, nella splendida Liguria. Laureando in lettere, ho scelto la strada del giornalismo per seguire la mia più grande passione: scrivere.