Cuore Basket Napoli, Ciro Ruggiero: "Torniamo al PalaBarbuto prima di Natale"

Ciro Ruggiero, presidente del Cuore Napoli Basket, ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni a Radio Punto Zero le quali vengono riportate di seguito:

“Nel basket l’importante è vincere anche di un punto o due. Questi ragazzi ci entusiasmano partita dopo partita, lavorano tantissimo. Il nostro coach è il sesto uomo in campo congiunto ai ragazzi. Ora sta arrivando anche il settimo uomo, ovvero i tifosi, che ci stanno sostenendo tantissimo: voglio ringraziarli per la loro presenza. Pochi giorni fa, dopo la partita contro Stella Azzurra, ha diramato un comunicato col quale mi sono complimentato a due persone care come Gennaro Nappo e Pippo Le Rosa.

Entrambi si sono subito legati a noi e ci hanno dato tantissimo. Non ci sono parole per ringraziarli. Con loro è come sentirsi a casa, la stessa casa che auguriamo presto di poter riavere. Per il PalaBarbuto si sta lavorando con l’amministrazione. C’è unità d’intenti tra comune e società, vogliamo avere la certezza dell’inizio dei lavori richiesti per tornare ad avere l’agibilità. Tutti si augurano di poter tornare alla nostra casa vera. La mia speranza è che si possa tornare al PalaBarbuto in due, tre settimane. Sicuramente prima di Natale saremo lì”.

 

Njegos Visnjic, pivot Cuore Napoli Basket e top scorrer contro Forlì: “Non so cosa serva per marcarmi se sono in giornata, ma contro Forlì è stato difficile marcare tutti, non solo me, a partire da Maggio che mi permetteva di fare semplici canestri. Ognuno del roster non vede l’ora di avere la propria chance, la nostra squadra ha tante energie da dare. Si lavora tanto per dare altrettanto in campo e questa formula funziona perfettamente. Il nostro obiettivo continua ad essere la salvezza ma vogliamo centrarla divertendoci. A capo di tutto c’è coach Ponticiello che sta dando due marce in più a tutti noi. Si è creato un grande gruppo, una grande atmosfera e spero si continui così. Stiamo vivendo un’emozione stupenda e travolgente. Insieme ci troviamo benissimo, proprio come una famiglia. Quando una persona ti accoglie col cuore e ti da il cuore non resta che condividere il progetto e il successo allo stesso modo. Nella mia vita cestistica ho avuto la fortuna di essere chiamato da dieci presidenti di squadre che volevano vincere ed ognuno diceva la stessa cosa. Ad oggi sono soddisfatto della mia scelta in relazione alle esigenze della società. Voglio dare una mano anche minima al Cuore Napoli Basket, credo in questo progetto e so che questa società può dare tanto, sia quest’anno che il prossimo e quindi, i tifosi stiano tranquilli, sono in buone mani. La cosa più bella di un percorso è il percorso stesso, non l’arrivo. Ad ogni obiettivo raggiunto bisogna prefissarne subito un nuovo”.

Commenta
(Visited 149 times, 1 visits today)

About The Author