Il derby di Istanbul va all’Efes, lo Zalgiris sbanca Tel Aviv. il Pana batte il Baskonia

Nella 28° giornata di Eurolega l’Efes vince il derby contro il Fenerbahce, lo Zalgiris vince in trasferta ad Israele battendo il Maccabi e il Panathinaikos la spunta contro il Baskonia.

ANADOLOU EFES PILSEN – FENERBAHCE 80-77
Nella prima gara di serata tra Efes e Fenerbahce la spunta la squadra di casa, che ottiene la sedicesima vittoria stagionale l’ex Varese Dunston con 14 punti, alla squadra ospite non bastano i 19 di Bodganovic per evitare la seconda sconfitta di fila dopo quella con il Maccabi allo scadere, complici le pesanti assenze di Datome e Sloukas. Gli uomini di Perasovic approcciano nel giusto modo la gara allungando sul 10-2 con la bomba di Brown, ma il Fenerbahce non ci sta e accorcia sul meno con Vesely, l’Efes però torna a giocare con energia chiudendo il primo periodo sul 21-14 Heurtel. Nel secondo quarto i padroni di casa ne approfittano per allungare sul +12 dopo un canestro di Thomas ma nuovamente gli ospiti tornano sotto di cinque dopo una magata di Dixon. L’Efes però schiaccia il piede sull’acceleratore e scappa sul +13 dopo la tripla di Paul. Il primo tempo si conclude sul + 9 in favore dell’Efes. Nella terza frazione Granger e compagni non subiscono nessun calo fisico e mentale anzi trovano il massimo vantaggio con Balbay per il 55-38 ma gli uomini di Obradovic rimangono a galla sul meno undici con Nunnaly che punisce dalla lunga distanza. Nel quarto finale il Fenerbahce torna a meno quattro con Udoh dimostrando di essere ancora in partita l’Efes torna sul +7 con Brown, ma la squadra ospite accorcia sul meno due con Dixon dai 6,75, ma  non basta. Il finale è 80-77 per l’Efes che ottiene un successo importantissimo in chiave playoff.

Parziali (21-14,44-35,65-54)

MACCABI TEL AVIV – ZALGIRIS KAUNAS 77-93
Alla Menora Mivtachim Arena arriva una vittoria esterna  per Kaunas, che conquista la tredicesima vittoria in regular season, con Ulanovas che realizza 20 punti. Ai padroni di casa non bastano i 16 di Rudd per evitare la diciottesima sconfitta. Nel primo periodo nessuna delle due squadre riesce ad imporsi sull’altra e i primi 10’ di gioco si chiudono sul +3 Kaunas dopo un canestro di Kavaliauskas. Nella seconda frazione dopo un avvio molto equilibrato, gli ospiti mettono la quarta e volano sul 42-31 con Ulanovas provando a chiudere la gara. Nel terzo quarto lo Zalgiris gestisce la doppia cifra di vantaggio senza dare la minima impressione di poter abbassare la guardia. Nell’ultimo periodo i lituani arrivano anche sul +15 con un altro canestro di Ulanovas,  ma ecco che arriva la reazione d’orgoglio israeliana che permette al Maccabi di accorciare sul meno quattro con Mekel, ma non basta perché gli uomini di Jasikevicius tornano a giocare molto bene e allungano sulla doppia cifra di vantaggio che chiude il discorso. Il finale è 93-77 per lo Zalgiris con Hartenstein che conclude la gara con un 2+1.

Parziali (14-17,33-44,58-71)

BASKONIA – PANATHINAIKOS 63-72
Nella gara delle 21.00 per la squadra di Pascual arriva la diciassettesima vittoria stagionale con un Singleton autore di 18 punti. Per gli spagnoli non bastano i 13 di Hanga per evitare la dodicesima sconfitta. Il Baskonia approccia molto bene la gara andando avanti sul +8 con Gist da tre punti. Gli ospiti sfruttano la poca precisione al tiro dei padroni di casa per allungare ulteriormente  sul 24-6 dopo il primo periodo con Gabriel dalla lunga distanza. Nella seconda frazione gli uomini di Alonso mantengono gli avversari lontani e riescono a chiudere sul 37-21 il primo tempo con Singleton.  Nel terzo quarto il Pana arriva dilaga arrivando anche sul +22 con la tripla di uno scatenato Singleton. Negli ultimi dieci minuti il Baskonia riduce sul 48-58 provandola a riaprire, arrivando anche a due possessi di distanza con il 2/2 di Budinger, ma è troppo tardi per la squadra di Atene non si sfalda e riesce a conquistare due punti. Il finale è 63-72 per il Pana che ha costruito questa vittoria nel primo quarto con quel bellissimo parziale che ha fatto malissimo agli avversari.

Parziali (6-24,21-37,37-54)

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.
more information

источник best-mining.com.ua