Derby in vista per la Vetrya Orvieto Basket

Entrambe le squadre hanno iniziato il campionato con due vittorie e hanno raggiunto le Final Four di Coppa Umbra: si trovano quindi in un ottimo momento di forma nonostante la stagione appena iniziata, segnale che fa sperare in un match di alto profilo.

Come da tradizione Todi ha cambiato poco del suo nucleo storico, con pochi innesti mirati che possono dare un valore aggiunto al blocco già presente da anni.

La prima novità viene dalla panchina, dove siede Leonardo Olivieri, storico ex Orvieto Basket, lo scorso anno finalista con l’UBS Foligno, che ha deciso di sposare il progetto della presidente Parrucci. Olivieri ha sostituito Luca Maglione, che invece ha rimesso la canotta per arricchire un reparto lunghi di grande valore che può già contare su due elementi di spicco come Orazi e Agliani, che danno due dimensioni diverse ma complementari alla squadra.

In cabina di regia Todi ha dovuto salutare Luca Capponi, che si è accasato a Terranuova Bracciolini in C Silver toscana, e ha dato il benvenuto a Riccardo Rombi, energico play scuola Val di Ceppo lo scorso anno in serie D a Deruta, che dà ritmo e difesa.
Altro innesto è stato Francesco Olivieri, fratello di Leonardo, anche lui cresciuto a Orvieto, esterno dal buon tiro e dalle buone letture, probabilmente però fuori per un infortunio subito nell’ultima partita contro Umbertide.

È stato confermato pressochè in blocco tutto l’ottimo reparto esterno dello scorso anno, che con capitan Simoni, Giovanni e Nicola Chinea, Pandimiglio, Buondonno e Bartoccini offre una vasta gamma di soluzioni, fra atletismo, capacità balistica e estro offensivo con grande velocità di lettura delle situazioni.

Ultimi due innesti sono stati il giovane classe 1999 Francesco Treqquatrini, esterno dal buon potenziale, e Mario Tomassini, lo scorso anno alla Pallacanestro Perugia in serie D.

Orvieto dovrà prestare la massima attenzione ed evitare che siano innescate le principali bocche da fuoco dei tuderti, specie se prendono ritmo da tre, dove quasi tutti i giocatori a roster sanno essere pericolosi. In attacco i biancorossi dovranno imporre il proprio ritmo senza adattarsi a quello dei padroni di casa.

Si prospetta quindi un’atmosfera infuocata al palazzetto di Ponte Naia, dove si prevede il tutto esaurito. La vicinanza potrebbe anche spingere i tifosi biancorossi, presenti numerosi la scorsa domenica al PalaPorano, a venire a Todi a sostenere la propria squadra e a godersi anche quella che dovrebbe essere una bella serata di pallacanestro.

Palla a due sabato 28 ottobre alle 18 al palazzetto dello sport di Ponte Naia.

#iotifoorvieto

Fonte e Foto: uff. stampa Orvieto Basket

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author

также читайте

Нашел в интернете нужный интернет-сайт про направление Купить диплом там
тамада цены