Doncic è favoloso e la Slovenia vola in semifinale

Prima delle due semifinali di Eurobasket 2017. Da un lato la Slovenia di Dragic e della giovane stella Doncic, dall’altra parte i campioni in carica della Spagna che è tutta nelle mani dei fratelli Gasol.

Il primo quarto comincia con ritmi e punteggi bassi. Comincia forte però Rubio per la Spagna che mette a segno ben 6 sei primi 8 punti a referto dei suoi. Non tarda ad arrivare la risposta del play avversario, Goran Dragic che prima va a segno da oltre l’arco e poi serve l’assist per un’altra tripla, quella che vale il +6 sloveno e che costringe la Spagna al timeout. I campioni in carica provano a reagire con Rodriguez ma Doncic è onnipresente e la Slovenia prova ad allungare seriamente. I due Gasol allora salgono in cattedra e proprio nei secondi finali del primo quarto riescono ad accorciare le distanze per il 25-19 alla prima sirena di gioco.

Nel secondo quarto la Slovenia riprende l’inerzia del match con Anthony Randolph che schiaccia il nuovo +8 ma ancora una volta è il Chacho a dare la scossa ai suoi. Gli slavi però sono in una serata di grazia, il canestro si trasforma per loro in una vasca da bagno e vanno a referto con ben 7 triple su 9 tentate. Gli iberici vanno avanti con giocate individuali, trovando in Rodriguez prima e Pau Gasol poi, la forza di ritornare fino a solo un possesso di distanza. Luka Doncic però è inarrestabile come non mai e comincia a smazzare gli assist che porteranno i suoi alla doppia cifra di vantaggio. L’attacco di Scariolo è inceppato, la palla non gira ma per l’ennesima volta è il centro degli Spurs a togliere le castagne dal fuoco riducendo il distacco fino al 49-45 alla sirena di metà primo tempo.

 

Nel terzo quarto la Slovenia prende il largo. Vidmar annulla entrambi i Gasol mentre dall’altra parte Anthony Randolph firma il massimo vantaggio sul +13. Il ferro sembra essersi ristretto per gli spagnoli dai 6.75 mentre gli avversari capiscono che questo è il momento in cui potrebbe decidersi la partita. Doncic continua a regalare assist, uno su tutti quello per il gioco da tre punti di Dimec che taglia le gambe alla Spagna. Rubio e compagni infatti sembrano essere sfiduciati mentre il talento del Real Madrid riprende anche a segnare per il 73-57 dopo 30′.

La Spagna gioca il tutto per tutto mettendosi a zona ma ormai la voglia e la grinta di Dragic e compagni respingono ogni tentativo avversario. Proprio il play dei Miami Heat si rende protagonista di due giocate da ricordare, ovvero una tripla scagliata con ben più di un metro di distanza dall’arco e un’altra di tabella. Questi due canestri danno ai suoi il +21 con la Spagna che a questo punto alza bandiera bianca.

Il finale di 92-72 per la Slovenia la quale, dopo aver eliminato i vincitori di Eurobasket 2015, affronterà domenica la vincente di Serbia-Russia.

 

 

Commenta
(Visited 89 times, 1 visits today)

About The Author

Mirko Pellecchia Nato e cresciuto ad Avellino. Studente, amo la pallacanestro in ogni sua forma essendo essa metafora della vita.
www.nl.ua

у нас