Doncic e Pierre superlativi! Real e Maccabi passano in trasferta contro l'Efes ed il Brose. L'Olypiacos vince con il Baskonia, Malaga lo fa in volata contro i campioni d'Europa

Nella 1°giornata di Eurolega 17/18, Il Real Madrid trascinata da un sontuoso Doncic (27 punti) vince sul parquet dell’Efes. Il Maccabi passa in Germania contro il Bamberg, mentre l’Olympiacos lo fa in casa contro gli spagnoli del Baskonia. Nell’ultima gara di serata il Malaga rovescia il pronostico, battendo il Fenerbache.

Anadolu Efes Pilsen – Real Madrid 74-88

Il primo tempo: Alla Sinan Erden Dome Arena l’avvio di gara è molto equilibrato con le due squadre che si studiano senza prevalere l’una sull’altra. Dopo i primi 5′ di gioco gli spagnoli sono avanti nel punteggio sul 13-11, dopo il canestro di Duston da due, il quale ha permesso ai suoi di ridurre lo svantaggio. I baschi però mettono le marce e volano sul +9 alla fine della prima frazione, grazie alla tripla del classe’99 Doncic.  Nella prima metà del secondo quarto, l’inerzia della gara non cambia, con il Real che prova a scappare concretamente, allungando sul +16 con un canestro da due del solito Doncic per il 39-23. Si va all’intervallo lungo sul 46-35 per la squadra di Laso, la quale ha subito la reazione dei padroni di casa, i quali sono riusciti a  non crollare mentalmente.

Il secondo tempo: Il Madrid nel terzo periodo non si scompone e continua a rimanere avanti sulla doppia cifra di vantaggio, senza evidenti difficoltà. Al 25′ il tabellone recita Efes 41 Real 52 con il canestro di Reyes. L’Efes ferita nell’orgoglio, riesce nuovamente a scuotersi e chiude al 30′ sotto di sei lunghezze. Nell’ultimo quarto il Real ritorna a giocare con la giusta aggressività e riallunga in modo importante. Nei minuti finali gli ospiti hanno solo il compito di gestire il vantaggio, riuscendo cosi a conquistare il primo successo europeo di questa stagione. Il Real passa ad Istanbul vincendo 88-74 con un superlativo Doncic, autore di 27 punti. Ai turchi non bastano i 26 di McCollum ad evitare la prima sconfitta in quest’ Eurolega.

Parziali (19-28, 36-45, 56-62)

Brose Bamberg – Maccabi Tel Aviv 71-88

Il primo tempo: E’ la squadra tedesca ad approcciare nel miglior modo la partita, conducendo sul 12-8 con la “bomba” di Taylorm dopo i primi minuti. Il buon momento del Brose non si placa, perchè i ragazzi di Trinchieri chiudono avanti sul 20-14 i primi 10′ di gioco. Nella seconda frazione i padroni di casa riescono a rimanere avanti per quasi tutto il tempo, ma sul finire dei primi 20’di gioco, gli israeliani mettono la testa avanti con Jackson, il quale manda a bersaglio una conclusione da due punti, in una gara molto bilanciata.

Il secondo tempo: Nel terzo periodo l’equilibrio continua  a fare la voce grossa, con le due squadre che non riescono in nessuno modo a prendere il controllo della gara. Al 30′ infatti, il Brose conduce avanti solo di quattro punti, dopo la tripla realizzata da Steiger. Nel quarto finale in campo c’è una solo squadra, il Maccabi, la quale con una solida difesa ed un attacco ispirato,(12-33) il parziale del quarto, conquista la prima vittoria esterna della sua stagione europea. Il finale è 71-88 per gli ospiti, grazie ad un  grande Jackson, che chiude con 27 punti.

Parziali: (20-14,36-37,59-55)

Olympiacos – Baskonia 75-64

Il primo tempo: L’inizio di gara non è dei migliori a livello di spettacolo, infatti al 5′ gli spagnoli conducono sul 6-5, in una gara in cui le squadre vedono con fatica il canestro. Con il passare dei minuti la situazione non si sblocca e a fine primo periodo, l’Olympiacos è avanti sul +4, dopo il 2+1 di Agravanis. Nella seconda frazione i biancorossi alzano il ritmo offensivo e volano sul +13 con la realizzazione dalla lunga distanza di Strelnieks, chiudendo in vantaggio il primo tempo sul +8.

Il secondo tempo: La squadra greca ritorna sul parquet con la giusta attenzione, controllando con molta tranquillità il ritmo della partita, a 10′ dal temine è avanti sul+11, dopo i primi due punti dell’ex Olimpia Milano, McLean. Nell’ultimo periodo, i padroni di casa allungano sul 70-54, chiudendo cosi definitivamente i giochi. Il finale è 75-64 per l’Olympiacos, con Printezis che mette a referto 17 punti.

Parziali: (16-12,41-33 60-49)

Unicaja – Fenerbache 68-67

Il primo tempo: Nel primo periodo le due compagini si alternano il vantaggio, ed infatti dopo i primi 10′ di gioco, il punteggio dice 20 pari. In avvio di secondo quarto la squadra campione d’Europa allunga sul +10 con la “bomba” di Guler, ma gli spagnoli reggono l’urto e come il pugile Rocky si rialzano, riuscendo a chiudere all’intervallo lungo sotto di cinque lunghezze, dopo la tripla di Waczynski.

Il secondo tempo: Nella terza frazione i turchi sembrano essere in totale controllo della gara, ma nell’ultimo quarto Malaga è spietata e grazie ad un ottima prova in difesa, ottiene un successo incredibile, riuscendosi a salvare con l’errore di Sloukas sulla sirena. Il finale è 68-67 per l’Unicaja.

Parziali: (20-20,36-41,50-57)

Foto: Twitter Eurolega

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.