Etomilu Giulianova, coach Francani: "Porto Sant'Elpidio test importante"

Dopo esserci andati vicini a Taranto, a Monteroni sette giorni fa è arrivata l’ora della prima vittoria in trasferta, una vittoria netta e convincente quella ottenuta dai ragazzi di coach Francani che nella seconda metà gara sono letteralmente esplosi, violando il campo di una squadra ostica capace di battere anche formazioni del calibro di Porto Sant’Elpidio. E saranno proprio gli elpidiensi,reduci dalla bella vittoria contro il forte San Severo di coach Piero Coen, gli avversari dell’Etomilu Giulianova nella quinta giornata di campionato.
La formazione marchigiana, a quota sei punti in classifica proprio come i giallorossi, nonostante le assenze nel corso di queste prime gare sta esprimendo una discreta pallacanestro, che la rende in prospettiva una delle mine vaganti del torneo cadetto.
Il neo coach Domizioli che ha preso il posto di Marco Schiavi, può contare un po’ in tutti i ruoli su giocatori dal rendimento assicurato: il ruolo di playmaker titolare è assegnato a Fabio Lovatti, strepitoso nelle prime due giornate in cui è risultato top scorer dei suoi. Dalla panca potrebbe trovare spazio il classe ’98 Fabrizio Piccone. In posizione di guardia il Stefano Cernivani, giunto in casacca elpidiense in estate ed in grado di assicurare punti e visione di gioco.Ulteriore risorsa è rappresentata dal ‘96 Antonio Brighi, prelevato da Ferrara. Nel settore lunghi Diego Torresi, che garantisce solidità e concretezza, ed Adem Catakovic, lungo prelevato da Montegranaro e prospetto assai interessante. La panchina si completa con Mirko Romani, voglioso di riscatto dopo la scorsa stagione condizionata da un brutto infortunio.
Seguita come sempre da una folta rappresentanza di tifosi: se ne prevedono oltre 150, i marchigiani vengo a Giulianova per vendere cara la pelle in quello che può essere un confronto molto interessante di alta classifica.

L’Etomilu Giulianova, che chiama a raccolta tutti i tifosi giallorossi in vista di questa importante sfida di campionato, dal canto suo si presenta al via senza Riccardo Rosa, alle prese con un fastidioso infortunio che lo terrà ai box per qualche tempo, ma non per questo meno convinta dei propri mezzi: difesa e gioco di squadra su tutti. Caratteristiche principali di una squadra che, senza proclami roboanti, sta facendo sognare un’intera cittadina e che è chiamata a confermarsi in casa dopo le belle vittorie contro due corazzate come Pescara ed Ortona.
«Sicuramente è la nostra bestia nera ma è anche, a mio modo di vedere, la vera rivelazione della stagione – ha dichiarato coach Ernesto Francani – Hanno battuto tre big del campionato e si stanno confermando squadra quadrata. Vedendola giocare è una squadra con molto talento, soprattutto nei loro esterni. Hanno un leader come Lovatti bravo ad innescare i loro realizzatori. Noi dobbiamo affrontarla alla ‘Giulianova maniera’, cercando di essere concentrati per 40′ sulle cose che prepariamo e poi a fine gara vederemo chi sarà stato più bravo».
Appuntamento con la palla a due, domenica alle ore 18:00, sul parquet della PalaCastrum di Giulianova; arbitrano i sigg. Mirko Picci e Daniele Valleriani di Ferentino (FR).
Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author