Eurobasket 2017: la Grecia spreca, Shved trascina la Russia in semifinale

Russia e Grecia si affrontano dopo un ottavo di finale molto convincente da parte di entrambe. Gli ellenici hanno eliminato la Lituania, a cui sono stati concessi solo 64 punti; i russi si sono invece sbarazzati della Croazia con uno straordinario 101-78.

I quintetti sono i seguenti: Grecia con Calathes, Sloukas, Papanikolaou, Printezis, Papagiannis; Russia con Khvostov, Shved,Kulagin, Vorontsevich,  Mozgov.

Il primo quarto è piuttosto equilibrato inizialmente: l’impatto di Borousis dalla panchina e la continuità di Calathes, contro il rendimento altalenante di Shved, indirizza la partita verso i greci. Si va a riposo sul 24-17. Il miglior marcatore dei russi è Mozgov (8): la sua presenza è però troppo ingombrante per i suoi, la palla gira meglio senza il centro dei Nets.

Nel secondo periodo Shved trova il suo primo canestro dal campo (1/7 con 0/3 da 3 punti fino a qui). La partita sembra completamente controllata dagli ellenici: a 5:54 dall’intervallo, la Grecia ha segnato 15 tiri su 22 tentativi dal campo, con 11 canestri assistiti. Il merito è soprattutto di Calathes, autentico metronomo, autore di 10 punti e 5 assist fino a qui. Si va però all’intervallo lungo con i greci solo a +6 nonostante la netta superiorità ed uno Shved impalpabile: la partita è tutt’altro che finita. Il dato più sorprendente è sicuramente quello che riguarda i punti in contropiede: 10-0 per la Grecia.

Nel terzo periodo i sospetti sulla leadership di Papanikolaou e compagni prendono corpo: dopo il +10 iniziale (nonostante il 3/10 ai liberi), Shved si sblocca nonostante il terzo fallo e segna 12 dei 20 punti russi del periodo. I greci si fermano a 16 con Calathes che perde colpi ed il solo Sloukas a tenere in piedi i suoi.

Nel quarto periodo Calathes si riprende ma non basta: la Russia resta avanti nonostante entrambe giochino quasi a perdere. La Grecia butta via la partita con una pessima gestione dei minuti finali. Shved chiude a 26 punti, realizzati quasi tutti in un tempo solo. La partita finisce 69-74 per i sovietici, che attendono il risultato di Italia-Serbia per conoscere la propria avversaria in semifinale. La Grecia non ha saputo approfittare dei primi 20 minuti, in cui la Russia le stava regalando la partita, quando ha ricambiato il favore Shved e compagni si sono fatti trovare pronti.

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author