Euroleague, Olimpia Milano-Real Madrid 90-101: seconda sconfitta di fila per l'EA7

Un Forum delle grandi occasioni accoglie Olimpia Milano e Real Madrid, in campo per la quarta giornata dell’Euroleague.

L’inizio è subito a ritmi alti, da ambo le parti, con Milano che, almeno nei primi minuti, riesce a rispondere ad ogni affondo degli ospiti. Ma Carroll e Randolph si dimostrano da subito in serata e, con l’ausilio di Reyes, i madrileni scappano sul +9 (17-26), prima che una bomba di Sanders chiuda il primo quarto sul 20-26 per il Real. Nel secondo quarto, Milano va veramente in affanno. Carroll, con l’ennesima bomba, firma il 20-31, spingendo Repesa al time-out. Entra anche Raduljica, ma il Madrid, soprattutto in attacco, è una macchina da guerra, rendendo vana la pur volenterosa difesa di casa. Così, a metà periodo, Maciulis firma il +12 (26-38); poi è Rudy Fernandez, dall’arco, a portare i suoi sul +13 (37-50 al 18′). Un paio di canestri di Hickman evitano a Milano di naufragare del tutto e, al 20′, il tabellone recita 41-52 per il Real Madrid.

Al rientro dagli spogliatoi, l’Olimpia prova a mettere più energia sul parquet, provando una difficile rimonta. Pascolo porta i suoi sul -8 (46-54), il Forum sostiene i suoi beniamini in maniera rumorosa e il Real comincia a commettere qualche fallo di troppo. Milano, però, non è precisa dalla lunetta, permettendo agli spagnoli di mantenere un gap alquanto rassicurante. Randolph piazza un gioco da tre punti che fa male (49-62 a 4’28” dalla sirena); Draper, a poco più di un minuto dalla fine del periodo, realizza il +15 ospite (58-73). A tenere in piedi le flebili speranze della squadra di Repesa ci pensano le triple di McLean e Sander. A fine terzo quarto, Madrid conduce 66-75. Ad inizio ultimo periodo, Milano va ancora all’assalto. Sanders esalta il Forum stoppando Draper, mentre un atisportivo di Reyes permette a McLean di realizzare il -5; non è finita, perchè Hickman piazza un gioco da tre punti (fallo di Carroll) che vale il -2 (75-77 a 8’06” dalla fine). Un avvio di frazione folgorante per Milano, che rende il Forum una bolgia. Ma i padroni di casa, non appena si fermano un attimo a rifiatare, subiscono la reazione del Real, che in un amen riallunga sul +7 (75-82). L’Olimpia prova a non arrendersi, ma ormai è andata, con Hunter che, con un canestro a 2’48” dalla fine, fa calare il sipario sulla partita. Finisce 90-101 per il Real.

OLIMPIA MILANO: McLean 11, Gentile 2, Hickman 19, Kalnietis 2, Raduljica 7, Dragic 7, Macvan 7, Pascolo 6, Cinciarini, Sanders 16, Abass, Simon 13

REAL MADRID: Randolph 20 (14 rimbalzi), Draper 5, Fernandez 13, Nocioni, Doncic 3, Maciulis 7, Reyes 4, Ayon 2, Carroll 11, Hunter 18, Llull 18, Thompkins

Commenta
(Visited 47 times, 1 visits today)

About The Author