Fenerbahce - Olympiacos 80-64 : I turchi salgono sul tetto d'Europa

Fenerbahce – Olympiacos : 80-64

IL PRIMO TEMPO :La finale si apre con il gioco a due sull’asse Udoh e Vesely che vola al ferro con un bel reverse per il 2-0 iniziale. L’inizio di gara è molto equilibrato nonostante il buon  avvio dei turchi, l’Olypiacos trova il primo vantaggio con il 3/3 di Spanoulis dalla lunetta dopo il fallo di Kalinic. Il Fenerbahce però punisce dall’arco gli avversari e  con un devastante Kalinic scappa sul 16-8 dopo il 2+1 del numero  33 dei gialloblù, costringeno il coach greco Sfairopoulos a fermare il break. I biancorossi escono bene dal timeout con la “bomba” di Spanoulis  e il 2/2 di Birch a cronometro fermo, accorciando sul meno tre. La squadra di Istanbul è molto precisa dai 6,75 e con Bogdanovic torna sul +8. Il primo quarto finisce 26-18 per la squadra di Obradovic con il canestro da due di Bogdanovic, che sfrutta il tabellone. Il secondo periodo si apre con l’1/2 di Datome dalla linea della carità, a cui rispondono Green e Waters per il meno quattro. Il coach dei turchi nota, che la sua squadra non gioca con la giusta fluidità e ricorrere alla sospensione per scuotere i suoi. Nel momento di difficoltà è Bogdanovic con un grandissimo secondo quarto  a prendersi sulle spalle la squadra e i turchi volano sul 34-25. A 1,09 dalla fine del primo tempo arriva un brutta notizia per il Fenerbahce perchè Bogdanovic commette il suo terzo fallo. L’Olympiacos ne approfitta e torna a meno cinque con la conclusione dalla lunga distanza di Mantzaris. Si va all’intervallo lungo con i turchi in vantaggio di cinque lunghezze dopo il piazzato da due di Birch sulla sirena.

IL SECONDO TEMPO : In avvio di terza frazione i greci si schierano a zona e Dixon punisce dai 6,75, a cui risponde con due triple consecutive Mantzaris, che vale il 44-40. Al 25′ Sloukas si mette in proprio e realizza dall’arco per il +7, ma l’Olympiacos tiene duro con la fisicità di Milutinov. La squadra turca prova la prima fuga concreta  sul 57-44 con la “bomba” di Datome. Al 30′ è  +12 per il Fenerbahce con il numero 70 italiano, che ha deciso di salire in cattedra. La quarta frazione si apre nel miglior modo per i turchi e nel peggior per i greci, perchè gli uomini di Obradovic giocano con un’altra intensità e scappano sul +18 con la tripla di Antic, che fa esplodere il Sinan Erdem Dome .  Al 35′ il Fenerbahce è in totale controllo della gara e con Bogdanovic allunga sul 73-54. A 3′ dalla fine Kalinic si veste da leader e con canestri pesantissimi guida i suoi verso lo striscione del traguardo. Negli ultimi minuti i turchi gestiscono il vantaggio e conquistano la prima Eurolega della storia. Il finale è 80-64.  Dopo Nando Gentile, Fucka e  Basile, un giocatore italiano torna a vincere questa competizione, è Gigi Datome. Per Obradovic è la nona Eurolega.

Parziali: ( 26-18, 39-34, 60-48)

Tabellino : Fenerbahce : Udoh10, Mahmutoglu 0, Antic 4, Bogdanovic17, Bennett 0, Sloukas 3, Nunnally 2, Vesely 8, Kalinic 17, Dixon 8, Duverioglu 0,Datome 11

Olympiacos : Green 7, Birch 14, Young 0, Toliopoulos 3, Papapetrou 0, Spanoulis 9, Waters 2, Agravanis 0, Milutinov 10, Printezis 7, Papanikolaou 3, Mantzaris 9

Commenta
(Visited 51 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.
доставка питьевой воды

surrogacy in the uk