G.S.A. Udine-Proger Chieti 79-64, la squadra teatina crolla nell'ultimo quarto

La cronaca di GSA Udine vs Proger Chieti

Chieti schiera in campo Venucci, Golden, Davis, Sergio e Mortellaro; Udine risponde con Nobili, Ray, Ferrari, Castelli e Zacchetti. Dopo una prima situazione di sostanziale equilibrio tra le due squadre, Chieti mette la freccia grazie a due triple di Davis, portando i biancorossi sul +4 (6-10). In fase offensiva, Udine è troppo macchinosa, complice la difesa a zona ben impostata dalla Proger che non permette agli uomini di Lardo di esprimere al meglio il proprio gioco. Con il passare dei minuti e con le prime triple bianconere realizzate da Castelli e Okoye, Udine accorcia le distanze e riporta la partita sul binario di parità ma allo scadere del decimo minuto è ancora la Proger ad essere avanti per 24-22.

Nel secondo quarto, Zucca e Allegretti con due schiacciate portano Chieti sul +6 (22-28), coach Lardo scuote i suoi, Okoye recepisce il messaggio e dall’arco scalda il pubblico friuliano (25-28). In fase di possesso, Chieti sbaglia troppo rispetto al primo quarto, Udine ne approfitta e materializza il primo vantaggio dell’incontro grazie al solito Traini e a Cuccarolo (35-33). La Proger, per buona parte del secondo quarto, è costretta a rincorrere ed è sotto di quattro punti prima dell’intervallo lungo: 41-37.

Alla ripresa, Chieti scende in campo più determinata mentre Udine ha ancora la testa negli spogliatoi: Sergio dall’arco porta nuovamente Chieti avanti (45-46), i teatini però non sfruttano il momento “no” al tiro dei friulani. Il terzo quarto è per buona parte equilibrato con errori sia da una parte che dall’altra, Chieti resiste fino al minuto 29 poi i friulani , con un parziale di 4-0, si portano avanti in chiusura di frazione per 56-51.

Quando si riparte, spinta dal proprio pubblico, Udine sfodera un incredibile parziale di 12-2 (68-53) grazie ad un ritrovato Allan Ray, cresciuto con il passare dei minuti, e ad un ispiratissimo Cuccarolo, bravo sia a smarcare i propri compagni che in fase realizzativa. Chieti, troppo larga in difesa e lenta in attacco, si lascia andare con il passare dei minuti. Udine consolida il suo vantaggio e chiude l’incontro sul 79-64.

APU GSA CHIETI 79 – 64 (22-24, 41-37, 56-51)

APU GSA UDINE: Diop 1, Castelli 18 (5/10 da due, 1/1 da tre), Okoye 8 (1/4, 2/3), Zacchetti 2 (1/2), Truccolo 10 (2/2, 1/3), Nobile (0/1 da tre), Cuccarolo 6 (3/4), Traini 8 (1/4, 2/3), Ferrari 2 (1/2), Vanuzzo 2 (0/1), Ray 22 (6/11, 1/8); non entrato: Chiti. Coach Lardo.

PROGER PALLACANESTRO CHIETI: Golden 5 (2/9, 0/2), Mortellaro 13 (3/3), Clemente, Piazza, Allegretti 6 (3/5), Venucci 7 (2/4, 1/3), Piccoli 4 (2/5, 0/2), Zucca 8 (4/5), Sergio 6 (0/1, 2/9), Davis 15 (0/3, 5/7). Coach Galli.

Arbitri Perciavalle, Triffiletti e Costa.

Note Tiri liberi: Apu Gsa 18/22, Chieti 8/13. Rimbalzi: Apu Gsa 39 (Castelli, Okoye, Cuccarolo e Traini 5 ciascuno), Chieti 30 (Sergio 7). 5 falli: Mortellaro al 39′ (78-62); antisportivi a Piazza al 31′ (59-51) e Zucca al 34′ (68-55). Spettatori: 2480.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Pallacanestro Chieti

Commenta
(Visited 88 times, 1 visits today)

About The Author

доставка води белая церковь

source