Irritec Costa D'Orlando batte in trasferta la Virtus Ragusa: 65-77, match ad alta intensità al PalaPadua

Era la partita più attesa di questa quinta giornata di campionato, e non ha deluso le aspettative, dimostrandosi ricca di colpi di scena. A Ragusa l’Irritec Capo D’Orlando conquista la vetta della classifica, battendo una Virtus grintosa.

LA PARTITA

Sul parquet del PalaPadua, il quintetto ragusano appare da subito, distratto, quasi impaurito dalla forza fisica degli avversari che mettono a segno i primi due punti della gara con Caronna, imponendo un gioco fluido e dinamico, che non lascia spazio ai ragazzi di coach Di Gregorio.

La Virtus nulla può di fronte alla prestazione magistrale di Griffin che squarcia la difesa avversaria con una serie di triple, allungando il vantaggio sui padroni di casa.

Gli ultimi minuti del primo periodo risultano essere decisivi per i biancorossi che si affermano, allo scadere dei 10’, per 11-27.

Anche il secondo quarto porta la firma della Polisportiva Costa D’Orlando, difatti nonostante una grande prova di maturità del giovanissimo Chessari, la Virtus Ragusa sbaglia troppo in attacco, chiudendo metà gara ancora in svantaggio (25-40)

Di ritorno dall’intervallo lungo i virtussini si svegliano dal torpore dei primi 20’ di gara, il timore che li aveva caratterizzati precedentemente lascia spazio alla voglia di ribaltare il risultato e prendere in mano il match, Mammana impeccabile al rimbalzo, mette a segno subito una doppia. I biancorossi fanno fatica a mantenere il distacco su Ragusa.

Decisiva l’energia del capitano Sorrentino che non sbaglia una tripla e porta i suoi a -9 alla fine del terzo periodo. (52-61)

È un match ricco di emozioni, il PalaPadua si infiamma, la Virtus ci prova senza mai arrendersi, prima dalla lunetta con Canzonieri e poi con Gebbia A. ma Capo D’Orlando possiede l’elemento in più per chiudere definitivamente la partita: la freddezza, ancora una volta con Griffin, fondamentale per allungare la distanza e imporre un punteggio finale di 65-77

Il tabellone sorride ai biancorossi che portano a casa la quinta vittoria consecutiva.

 

“Sapevamo di affrontare una super squadra”, queste le parole di coach Di Gregorio, “Adesso rimaniamo con i piedi per terra e lavoriamo sulla continuità del gioco”

Riguardo le prestazioni decisamente positive dei giovani Gebbia A. e Chessari: “Il campo parla, stanno acquisendo il mix perfetto di energia e maturità”.

 

C’è il rammarico per la Virtus, di essersi “svegliata” tardi e di aver concesso troppi punti nei primi 20’ di gara, domenica prossima in trasferta, la sfida contro la Basket School Messina.

 

 

 

Basket Club Ragusa-Irritec Costa d’Orlando 65-77

Parziali: 11-27; 25-40; 52-61; 65-77.

Basket Club Ragusa: Gebbia L. ne, Spatuzza, Cascone, Ferrera 3, Chessari 6, Ferlito, Mammana 7, Canzonieri 18, Sorrentino 15, Gebbia A. 16. Coach: Di Gregorio.

Irritec Costa d’Orlando: Ferrarotto ne, Marinello 8, Sgrò 3, Manfrè, Bowman 12, Gambardella, Munastra 2, Antinori ne, Fazio 16, Griffin 23, Caronna 13. Coach: Giuseppe Condello.

Arbitri: Andrea Attard di Cefalù e Alex Oliver Di Mauro di Priolo Gargallo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta
(Visited 144 times, 1 visits today)

About The Author

Marianna Triberio Autoironica e cocciuta. Ho 20 anni, studio Lettere Moderne. Amo la pallacanestro, la danza e il mare della mia Sicilia. Scrivo per ordinare i pensieri, ma puntualmente ne dimentico sempre qualcuno.