Italia, Meo Sacchetti ha scelto il suo staff per la nazionale

Italia, Sacchetti sceglie lo staff

A poco meno di due mesi dall’esordio nelle qualificazioni al Mondiale 2019, il Commissario Tecnico Meo Sacchetti ha scelto il suo staff tecnico. A guidare gli Azzurri insieme a lui ci sarà Emanuele “Lele” Molin, attuale assistente di coach Buscaglia a Trento e già vice di Ettore Messina sulle panchine di Virtus Bologna, Treviso, CSKA Mosca e Real Madrid. Gli altri assistenti saranno Massimo Maffezzoli, attuale vice di coach Dell’Agnello a Brindisi e Paolo Conti, 66 presenze in Azzurro da giocatore. Il preparatore fisico sarà Matteo Panichi.

Questo lo staff tecnico scelto dal CT Sacchetti

Commissario Tecnico: Romeo Sacchetti
Assistenti: Emanuele Molin, Massimo Maffezzoli, Paolo Conti
Preparatore Fisico: Matteo Panichi

Emanuele “Lele” Molin

Nato a Venezia il 12 febbraio 1960. A 18 anni allena le giovanili del Basket Club Mestre, poi il trasferimento al Settore Giovanile di Treviso. Dal 1988 è assistente allenatore della prima squadra di Treviso, dove si succedono come head coach Sales, Skansi, D’Antoni, Obradovic e Bucchi. Nel 1991/92, con Skansi in panchina, la Benetton conquista il primo Scudetto della sua storia. Poi Molin alza al cielo la Coppa Italia nel 1992/93 e nel 1999/2000 e la Coppa Saporta nel 1998/99. Nel 2000 arriva alla Virtus Bologna insieme a Ettore Messina, con il quale intraprende una lunga e vittoriosa collaborazione professionale. La stagione 2000/01 è da urlo, con il trionfo in Eurolega, lo Scudetto e la Coppa Italia.

L’anno seguente il bis nella Coppa nazionale. Insieme a Messina torna a Treviso nel 2002, dove si laurea Campione d’Italia (2002/03) e vince altre tre Coppa Italia (2002/03, 2003/04, 2004/05). Nel 2005, ancora insieme a Messina, il trasferimento al CSKA Mosca. Non tardano ad arrivare i successi: quattro Superliga (2005/06, 2006/07, 2007/08, 2008/09), tre Coppe di Russia (2005/06, 2006/07 e nel 2007/08), la VTB United League (2007/08) e soprattutto due volte l’Eurolega (2005/06, 2007/08). Nel 2009, da assistente allenatore, segue Messina anche al Real Madrid, e nel 2011 diventa capo allenatore della squadra spagnola, giungendo fino alla Final Four di Eurolega. Nell’estate 2011 torna in Italia, per un’esperienza a Cantù con Andrea Trincheri. Nel 2013/14 diventa capoallenatore della JuveCaserta, dove rimane fino al 2015, quando si trasferisce all’Unics Kazan come vice allenatore di Evgeny Pashutin. Dal 2017 è assistente allenatore all’Aquila Basket Trento.

Massimo Maffezzoli

Nato a Verona il 21 febbraio 1976. Laureato in legge. Ha cominciato ad allenare nel 1997 nel Settore Giovanile della Scaligera Basket Verona, con cui, fino al 2001, arriva a partecipare a cinque Finali Nazionali. Lavora con gli Under della Sanzeno Verona fino al 2003, poi il passaggio alla Scavolini Pesaro, a Trento e a Casalpusterlengo. Nell’Assigeco è anche assistente della squadra DNB con cui vince una Coppa Italia (2007) e raggiunge la Semifinale Playoff. Dal 2008 al 2010 è a Trapani, poi Rimini, Veroli e la finale Scudetto in A con la Virtus Roma. Dal 2013 è nello staff tecnico di Sacchetti e come assistente di Meo a Sassari vince uno Scudetto, due volte la Coppa Italia e una Supercoppa italiana. Nel 2016 segue Sacchetti a Brindisi, dove quest’anno è assistente di coach Dell’Agnello.

Paolo Conti

Nato a Rho (Milano) il 9 novembre 1969. Da giocatore, ha disputato la prima stagione in Serie A con la maglia della Pallacanestro Varese nel 1990. Da lì, ben 14 i campionati giocati nella massima serie, indossando anche i colori della Scavolini Pesaro, dell’Andrea Costa Imola e della Pallacanestro Cantù. L’esordio in maglia Azzurra è datato 24 maggio 1991, nel Torneo Internazionale Supercup di Hagen (Germania) contro la Jugoslavia. In totale, l’ex ala di 208 cm ha collezionato 66 gare e 582 punti. Con coach Sandro Gamba ha vinto l’Oro ai Giochi del Mediterraneo nel 1991. Con coach Ettore Messina l’Argento ai Goodwill Games del 1994, oltre alla partecipazione all’Europeo 1995 (Italia quinta). Nel 1997, un infortunio alla caviglia l’ha estromesso dai convocati per l’Europeo del 1997, edizione nella quale l’Italia vinse la Medaglia d’Argento. Da allenatore ha lavorato con le giovanili di Gallarate passando poi a Varese, prima nelle giovanili e poi, nelle ultime due stagioni, come assistente della prima squadra in Serie A.

Commenta
(Visited 225 times, 1 visits today)

About The Author