La Junior Casale continua la sua marcia: battuta anche Roma

TABU’ – Seconda giornata di campionato e secondo incantesimo che si infrange nel giro di una settimana: la Junior vince sul parquet romano del PalaTiziano. E lo fa in modo convincente, con una grande prova corale (tutti a segno i giocatori con almeno 1’ in campo), partendo come sempre dalla difesa e concedendo solamente 62 punti ad un’Eurobasket Roma che nella prima giornata ne aveva segnati 90 nella trasferta di Napoli.

Grande difesa appunto, che si rivela punto cardine di questa Junior, così come lo è stato la passata stagione: in queste prime due giornate la Junior ha subito 64.0 punti di media, ma il dato che balza all’occhio sono i 77.0 segnati, che è un dato in controtendenza rispetto alla scorsa stagione (furono 72.1 al termine della Regular Season).

La Junior si porta quindi ad un record di 2 vittorie e 0 sconfitte, evento che dalla stagione 2005/06 ad oggi (quindi da quando la Junior è in A2) si è verificata solo in altre tre occasioni: nel 2007/08 l’allora Fastweb sconfisse Livorno e Fabriano; nel 2014/15 (prima stagione di coach Ramondino in panchina) Casale vinse contro Trieste e Mantova e si fu in grado di ripetersi anche nella stagione successiva sconfiggendo Reggio Calabria e Biella.

 

JAM IN THE ZONE – Dall’altra parte dell’oceano direbbero “in the zone”, cioè che potrebbe segnare anche di schiena e bendato. Jamarr Sanders in queste prime due partite ha decisamente dimostrato di esserci: 30 punti all’esordio con Siena e ieri sera un’altra prova monstre con 22 punti conditi da 8 rimbalzi e 6 assist. Per Jam, significano 26.0 punti di media che ne fanno il miglior realizzatore di tutta la Serie A2 (sia Est che Ovest).

Altra statistica che balza all’occhio è la percentuale al tiro che sta tenendo dopo le prime due partite: il 73.7% dopo le prime due partite è la terza miglior percentuale del Girone Ovest (dietro a Tim Bowers e Mo Deloach).

 

FREE THROW LINE – Un dato importante nell’economia della partita è il dato sui tiri liberi: ieri sera le statistiche recitavano un 31 a 11 (tentati) per l’Eurobasket Roma. Essere riusciti a vincere una partita con un così grande scarto dalla linea della carità è segno di una grande presenza mentale ed essere capaci di reagire, così come detto da coach Ramondino nella conferenza stampa post-partita.

 

JUST GET THE REBOUND – Eccellente presenza sotto i tabelloni per Casale, che ha letteralmente spazzato via la squadra capitolina, soprattutto per quel che riguarda i rimbalzi offensivi: il computo totale è di 48 a 30, mentre quello degli offensivi è di 14 a 4. Questi 14 rimbalzi offensivi hanno generato 8 punti, che si sono rivelati fondamentali nell’economia della partita.

 

Fonte: Ufficio Stampa Junior Casale

Foto: Giulio Tiberi

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author