Junior Casale studia la Viola Reggio Calabria, sua prossima avversaria

COSI’ LE PRIME DUE GIORNATE – La Viola di coach Calvani si presenta al PalaFerraris con un bottino di una vittoria e una sconfitta. Sconfitta maturata alla prima giornata in quel di Voghera contro la Bertram Tortona (80-72 il risultato finale con Chris Roberts miglior realizzatore con 26 punti). La seconda giornata ha invece visto la squadra reggina vincere per 84-83 contro la Virtus Roma, con la Viola che è stata capace di rimontare i 10 punti di scarto che aveva a 4’ dalla fine (Pachermiglior realizzatore con 31 punti).

DUE SQUADRE UGUALI, MA DIVERSE – La partita di domenica mette di fronte due squadre simili dal punto di vista dei numeri, ma completamente diverse sulla filosofia di gioco. La Viola fa dell’attacco la sua arma principale, nonostante i soli 78.0 punti di media segnati nelle prime due partite, contro i 77.0 segnati dalla Junior.

Equilibrio che si manifesta anche a rimbalzo, con la Junior che prende ha catturato esattamente due rimbalzi in più dei reggini, 40.5 contro 38.5.

La prima grande differenza la troviamo alla voce degli assist, con la Novipiù che gioca molto più di squadra (16.0 assist di media), mentre la Viola ha giocatore più “solisti”, testimoniato dai soli 10.5 assist (alla prima giornata furono solamente 8).

L’altra differenza è la difesa: la Novipiù è nuovamente la miglior difesa del Girone Ovest con 64.0 punti di media subiti, mentre la squadra di coach Calvani naviga nelle zone basse della speciale classifica con gli 81.5 punti che concede agli avversari.

 

UOMO TUTTOFARE – L’uomo nel mirino è senza alcun dubbio Andrew Pacher, in queste due giornate uomo ovunque per la squadra reggina. Già visto in Italia due stagioni fa con la maglia di Legnano, Pacher è tornato dopo un anno in Ungheria a Budapest, dove ha chiuso l’anno a 17.9 punti e 8.0 rimbalzi.

Queste prima due partite sembrano portarlo ad un’altra stagione da grande protagonista: eccellente prestazione malgrado la sconfitta in quel di Tortona (doppia-doppia da 14 punti e 10 rimbalzi), è stato autentico mattatore nella vittoria di domenica scorsa contro la Virtus Roma (31 punti e 15 rimbalzi). Le sue medie sono quindi da strabuzzarsi gli occhi: ovviamente in doppia-doppia, AJ viaggia a 22.5 punti e 12.5 rimbalzi.

MUSCOLI E INTELLIGENZA – Tanti muscoli, ma grande intelligenza per Chris Roberts, che dopo la stagione scorsa passata tra la Fortitudo Bologna (dove ha vinto la Supercoppa LNP) e Pistoia, ha deciso di restare in Italia e di accettare la corte della Viola. La guardia classe 1988 si è messo subito al lavoro dimostrando tutta la sua classe: nelle prime due giornate di campionato, Chris ha messo insieme numeri molto interessanti, vale a dire 22.0 punti e 8.5 rimbalzi.

 

 

fonte: ufficio stampa Junior Casale

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author