La Germani con un cuore immenso batte Milano dopo un overtime

Brescia festeggia. Prima della gara si festeggiano i 10 anni della gestione Bragaglio Bonetti. Poi si scende in campo e si combatte. Polveri bagnate per le squadre che dopo 4 minuti sono ancora sul 2-2 con i giocatori che sembrano un po’ distratti e si accontentano del tiro da fuori che però non va a bersaglio. Mentre brescia prova a ribattere colpo su colpo, sul finire Nunnally e Micov danno un primo break chiudendo sul 13-17. La Germani molto italiana con Cunnigham in panchina, tiene botta e non ci sta a perdere sopratutto con capitan Moss che sembra ancora avere qualche cosa da dimostrare alla sua ex squadra e colpisce a ripetizione. A far presagire che sarà una serata storica ci pensa Beverly che mette una bomba da lontanissimo che chiude il primo tempo sul 38 a 33. Al ritorno in campo sembra che Milano voglia chiudere la partita in rimonta e prova l’allungo decisivo, ma Abass inizia a giocare sul serio, con una schiacciata che fa sobbalzare il Palaleonessa. Tarczewsky molto nervoso, prima prende un tecnico e dopo poco commette il suo quinto fallo. Al 35′ la squadra di Diana è avanti di 8. Zerini da sotto non chiude e Vitali fa 0/2 dalla lunetta. Nunnally e Cinciarini siglano il pari, portando la partita all’overtime. David Moss prende per mano i suoi e chiude la gara con triple, rimbalzi e palle recuperate. L’overtime si chiude 16-10 tra la gioia dei fantastici tifosi bresciani. I play off rimangono ancora lontani e forse ci vorrà un miracolo, ma serate come questa rimarranno comunque nella storia.

Enrico Miluzzi

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per e attualmente per SalernoGranata.it.
Per Info