La legge del PalaCattani non fa sconti, la Rekico Faenza travolge anche Desio

Rekico 96
Rimadesio 70
(23-19; 48-33; 73-48)
FAENZA: Aromando 11, Samorì 3, Perin 6, Silimbani 10, Benedetti 6, Venucci 18, Iattoni 15,
Pagani 9, Milosevic 3, Chiappelli 15, Petrini, Brighi ne. All.: Regazzi.
DESIO: Perez 20, Canzi 3, Fumagalli 8, Binaghi ne, Brown 5, Fiorito 11, Parma 3, Casati 11,
Corti 5, Mazzoleni 4. All.: Frates.
ARBITRI: Tammaro – Vastarella
USCITO PER FALLI: Chiappelli
Una Rekico ai limiti della perfezione chiude in soli venti minuti il match contro la Rimadesio
Desio, una delle squadre più in forma del campionato. Il 96-70 finale descrive al meglio un
match da applausi, dove ogni giocatore riesce ad essere protagonista, compresi i giovani Petrini
(al debutto in serie B) e Samorì, che firma la sua terza tripla in serie B. Una prestazione ancora
più esaltante se si pensa che Brighi ha dovuto seguire la partita dalla panchina per colpa di un
problema alla schiena. Con questa vittoria la Rekico sale al quinto posto e conquista la quinta
vittoria consecutiva, chiudendo il 2017 casalingo con un bilancio di 14 vittorie in 17 partite e un
perfetto 7/7 in stagione.
Pronti via, e la Rekico vola sul 5-0 con la tripla di Iattoni, allungando poi fino al 12-4. La difesa
faentina è perfetta e concede a Desio soltanto tiri da fuori, disinnescando Perez e gli altri tiratori.
L’attacco continua a pungere con precisione, ma al primo calo di tensione, gli ospiti si fanno
sotto, arrivando sul 22-23 ad inizio secondo quarto e fallendo in un paio di occasioni il possesso
del sorpasso. Un piccolo black out che non preoccupa il numeroso pubblico del PalaCattani,
perché bastano poche azioni per vedere i Raggisolaris mettere la freccia e andare in fuga. Da tre
la Rekico è una sentenza (14/24 è la statistica finale) con Venucci, Chiappelli, Benedetti, Iattoni
e Perin, ben coadiuvato dal solito gioco in transizione che mette tutti i giocatori nelle migliori
condizioni per segnare.
Un ottimo Aromando firma con uno “schiaccione” il 44-27 a pochi minuti dall’intervallo, gesto
atletico che chiude in pratica i conti. Al riposo si arriva con i faentini avanti 48-33, ma
emblematici sono i 21 dei 33 punti di Desio segnati con tiri da tre. Sono proprio i tiri dai 6,75 a
consentire alla Rekico di mettere il punto esclamativo sulla partita. Iattoni spara il canestro del

“ventello” (58-38) poi arrivano sei triple consecutive che regalano addirittura l’82-50, facendo
esplodere di gioia il PalaCattani. Gli ultimi minuti servono soltanto per le statistiche e per i
meritati applausi per tutti i giocatori.
Il PalaCattani chiude nel migliore dei modi il 2017, pronto ad esordire nel nuovo anno con il big
match contro Cento di domenica 7 gennaio. Prima però c’è la trasferta a Crema di sabato 23
dicembre (ore 20.30), gara che potrebbe far salire la Rekico al quarto posto al termine
dell’andata.

Commenta
(Visited 50 times, 1 visits today)

About The Author

http://pills24.com.ua

medicaments-24.net

https://alfaakb.com