La rimonta non riesce, il PAOK passa di misura

Un appoggio che balla sul ferro e poi esce. Quello di Justin Edwards, che avrebbe dato la parità assoluta sul 60-60 alla SikeliArchivi, coronando una rimonta iniziata all’inizio del terzo quarto dopo 20′ decisamente difficili dal punto di vista offensivo (appena 19 punti con 7/24 dal campo).

Peccato, perché grazie al livello qualitativo della difesa orlandina e per la capacità di reagire alla fisicità della squadra greca, la SikeliArchivi Capo d’Orlando si era messa in posizione di sorpasso, trovando negli uno contro uno di Edwards, nelle triple di Arnoldas Kulboka (12 punti dopo l’intervallo) e nella doppia dimensione offensiva di Kuba Wojciechowski le armi per aprire la scatola difensiva di coach Papatheodorou.

Purtroppo, pero’, nel finale è mancato anche un filo di buona sorte, con il PAOK a trovare giocate importanti per respingere i tentativi di aggancio orlandini (con Dillard, Jones e Koniaris), ma Kulboka (con 6 punti consecutivi) ha tenuto viva la speranza di vittoria per la squadra di coach Gennaro Di Carlo.

Dopo il pareggio sfiorato da Edwards e il 2/2 ai liberi di Lucky Jones a 13 secondi dal termine mettono la partita nelle mani dei greci.

L’appuntamento con il primo successo nella regular season della Basketball Champions League è dunque rimandato. Domenica si torna a giocare in campionato e ancora al PalaSikeliArchivi: arriva l’ambiziosa Fiat Torino, palla a due alle ore 12.

Le parole di coach Gennaro Di Carlo nel post gara di SikeliArchivi Capo d’Orlando – Paok Salonicco: “Abbiamo sofferto la loro pressione difensiva, che ci ha portato fuori dai nostri schemi e fuori partita nel primo quarto. Già dal secondo quarto abbiamo incrementato il nostro gioco, siamo riusciti a giocare meglio e penso che da questa gara potremo trarre numerosi insegnamenti. Nelle ultime settimane non faccio altro che ripetere che dobbiamo essere capaci di recuperare le energie ed essere sempre pronti a giocare ad altissimo livello. Oggi abbiamo sofferto a rimbalzo, dopo che domenica scorsa abbiamo dominato nello stesso fondamentale a Reggio Emilia. Questo deve servire per farci crescere e ci dà l’opportunità di capire che in allenamento dobbiamo lavorare su come mettere maggiore pressione e intensità difensiva, perché questo significa alzare il livello del nostro attacco. Domenica arriverà qui Torino, abbiamo subito un’opportunità ghiottissima per vincere la prima in casa in campionato. Torino è una squadra forte e abbiamo poco tempo per alzare il livello. Stasera abbiamo perso di 5 punti, ma per vincere dobbiamo fare ancora un passo avanti. Il Paok stasera ha messo in campo un’intensità difensiva notevole, noi per giocare contro difese di questo tipo dobbiamo ancora crescere”.
SikeliArchivi Capo d’Orlando – Paok Salonicco 58-63 (7-18; 19-32; 38-49)

SikeliArchivi Capo d’Orlando: Galipò ne, Alibegovic 3 (1/1, 0/4, 1/1 t.l.), Ihring 2 (2/2 t.l.), Atsur 3 (0/1, 1/3), Kulboka 15 (1/3, 4/7, 1/1), Laganà dnp, Strautins, Delas 5 (1/3, 0/3, 3/4 t.l.), Edwards 11 (4/10, 0/3, 3/4 t.l.), Wojciechowski 12 (3/5, 2/5), Ikovlev 7 (3/5, 0/1). Donda ne.

Paok Salonicco: Dillard 4 (2/8, 0/5), Klassen 10 (4/6, 2/3 t.l.), Chrysikopoulos 3 (1/1 da tre), Krubally 4 (1/6, 2/2 t.l.), Koniaris 10 (2/3, 2/5), Karras (0/1), Tsochlas dnp, Margaritis 12 (2/6, 1/1, 5/6 t.l.), Zaras ne, Katsivelis 3 (0/2, 1/2), Jones 17 (2/4, 2/5, 7/10 t.l.), Triche (0/1, 0/1). Coach: Papatheodorou

Fonte: Uff. Stampa Capo d’Orlando

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author