La Solbat Piombino ospita Empoli per mantenere il primato in classifica

Giusto il tempo di riprendersi dalla sbronza di emozioni di domenica scorsa ed è subito tempo per la Solbat Piombino di scendere di nuovo sul parquet per una nuova e difficile sfida con L’US Computer Gross Empoli, con cui la Solbat Piombino è sotto nei precedenti per 4-2.

 

Così come i gialloblù, anche gli empolesi hanno una sola sconfitta, quella subita di misura con la PMS Moncalieri (66-67) lo scorso sabato. È bene ricordare che i biancorossi hanno  una partita in meno, dato che la trasferta a Borgosesia prevista per il 16 ottobre, è stata rinviata a mercoledì 16 novembre a causa degli impegni del coach delle Eagles, Marco Albanesi, CT della nazionale di 3vs3. Di misura sono state anche le tre vittorie che l’USE ha saputo conquistare anche contro avversari di primo livello come Omegna (+2), Fiorentina (+2) e infine Varese (+4).

 

Empoli fa sicuramente dell’amalgama di squadra la sua forza principale, un gruppo coeso che gioca da anni insieme, composto per la maggior parte da giocatori provenienti dal vivaio o dalle zone limitrofe. Ne sono degli esempi il capitano Daniele Mariotti al suo 13° campionato con i biancorossi, il suo erede Lorenzo Berni, play 23enne cresciuto nel vivaio empolese e il classe ’80 Alessandro Ghizzani. Come detto da Edoardo Pedroni in conferenza, si tratta di una squadra che difende con grande intensità: è la terza miglior difesa del campionato con 64,5 punti di media subiti e la seconda migliore in trasferta, tanto che è l’unica squadra imbattuta lontana dalle mura amiche insieme a Cecina; il centro Michele Bei è quinto nell’intero girone per numero di falli, ai quali però compensa con con 12,5 punti a partita, migliore realizzatore della squadra

 

È proprio in fase di realizzazione che Empoli incontra le difficoltà maggiori: sebbene attacchino con regolarità il canestro, come dimostra il numero di falli subiti in media a partita (22, seconda squadra del torneo), i ragazzi di coach Bassi non riescono poi ad avere grande successo in attacco, soprattutto in trasferta dove la loro media punti è 62,5. Non fanno meglio dall’arco dove registrano una percentuale realizzativa del 26%, la peggiore in assoluto del campionato.

 

Gli empolesi possono comunque contare su un roster equilibrato e una rotazione più lunga di quella piombinese. Otto giocatori su 10 sono infatti sopra i 19 minuti a partita e il nono in questa speciale classifica, ovvero Lorenzo Berni, è comunque sopra i 14’. Finora coach Padovano ha dovuto gestire invece una squadra a ranghi ridotti che però detiene il primato come miglior difesa casalinga con 58,5 punti subiti mediamente al PalaTenda.

 

Le due formazioni si sono già affrontate nel precampionato al Trofeo Scali di Venturina in cui Piombino ha avuto la meglio in una partita combattutissima, vinta con il canestro allo scadere di Bonfiglio. Oggi il Golfo, con l’aiuto del suo pubblico, proverà a mantenere il primato in classifica, vincere significherebbe anche stabilire un nuovo record di squadra: cinque vittorie consecutive.

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author

best-cooler.reviews

читать дальше