La Virtus compie l'impresa, battuta 75-73 la capolista Valsesia

SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA-GESI VALSESIA 75 – 73 (20-17; 43-36; 59-52)

Sovrana Pulizie: Bianchi 3, Mugnaini ne, Neri 11, Olleia 3, Lenardon 17, Bruno 11, Nepi 6, Nasello 11, Bonelli 13, Mirone. All. Braccagni.

Valsesia: Savoldelli 9, Gay 14, Cozzoli 5, Mercante 4, Gatti 11, Molteni 2, Lenti 13, Caversazio 5, Visentin 10, Bertotti ne. All. Albanesi.

Note: Spettatori 280.

SIENA- Grande vittoria per la Sovrana Pulizie che batte la capolista Valsesia, che veniva da 5 vittorie consecutive, raggiungendo gli 8 punti in classifica e consolidando il posizionamento nella prima metà della stessa. Partita non facile per i ragazzi di coach Braccagni, che trovano subito difficoltà contro la buona difesa degli avversari e non riescono a trovare il canestro per i primi 4′. Una buona difesa non permette però a Valsesia di scappare e con due triple consecutive Lenardon (febbricitante) sblocca l'attacco e regala il primo vantaggio Virtus sul 7-6. Grazie alla grande presenza sotto canestro di Bruno ed ad un paio di triple di Olleia e Bonelli, i rossoblu riescono a chiudere il primo quarto in vantaggio 20-17. Nel secondo periodo coach Albanesi schiera una zona 2-3 contro la quale la Virtus perde un po’ di continuità offensiva e Valsesia riesce a portarsi nuovamente avanti toccando il +5 (22-27), ma è ancora il tiro da 3 a correre in aiuto dei virtussini che con Bonelli, Lenardon ed il grande impatto di Neri dalla panchina (autore di 7 punti nel solo secondo quarto senza errori al tiro) costruiscono il controparziale che riporta avanti la Virtus, che chiude il secondo quarto in vantaggio 43-36. Nel terzo parziale Lenardon e compagni riescono a mantenere il vantaggio ed aumentarlo fino al +11 (56-45), ed il tentativo di rimonta è spento da Nasello che chiude il quarto con un canestro e fallo sulla sirena che porta la Virtus ancora a 7 lunghezze di vantaggio (59-52). Anche l’ultimo periodo sembra seguire la falsariga del precedente, con la Virtus che a 2′ dalla fine raggiunge il massimo vantaggio sul 75-64. Da questo momento però, qualche imprecisione offensiva e disattenzione difensiva di troppo portano i virtussini a mollare la presa, e grazie ad un ispiratissimo Gay e all’energia sotto canestro di Lenti, che fa la voce grossa a rimbalzo contro un Bruno che gioca tutto l’ultimo quarto con 4 falli, Valsesia riesce a portarsi fino al -2, 75-73, a pochi secondi dalla fine. Il canestro sembra stregato per la Sovrana Pulizie che non riesce più a segnare, ed anche la tripla di Lenardon nell’ultimo possesso offensivo rossoblu si infrange sul ferro; Nel ribaltamento di fronte Savoldelli riesce a trovare la linea di penetrazione per pareggiare, ma sbaglia clamorosamente un facile appoggio e Bianchi cattura il rimbalzo, chiudendo così la partita che decreta il ritorno alla vittoria per la Virtus per 75-73.

Fonte: Ufficio stampa Virtus Siena

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author

もっと

на сайте