La Virtus spreca un'occasione, a Castelfiorentino finisce 67-62 per i padroni di casa

LA FALEGNAMI ABC CASTELFIORENTINO – LA SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA 67-
62 (16-21; 36-37; 50-48)
CASTELFIORENTINO: Montagnani 14, Belli E. 13, Belli A. 5, Cecchi ne, Tozzi 7, Cantini ne,
Papi 3, Meoni ne, Daly 4, Verdiani 11, Puccioni 4, Delli Carri 6. All. Betti
VIRTUS: Ceccatelli 2, Mucci ne, Bianchi 5, Simeoli 16, Baldinotti ne, Olleia 14, Lenardon 2,
Imbrò 11, Ndour ne, Nepi 12, Pucci, Falchi ne. All. Tozzi
Sconfitta per la Sovrana Pulizie sul difficile ed imbattuto campo di Castelfiorentino, dove i rossoblù
si arrendono al termine di una partita combattuta dal primo all'ultimo minuto.
Partono forte i padroni di casa che trovano subito il vantaggio 11-6 grazie a Puccioni e Montagnani.
Pronta però la reazione dei virtussini che piazzano il controbreak con i canestri di Simeoli ed Olleia,
terminando il primo quarto con 5 punti di vantaggio 16-21. Il parziale costruito dalla Virtus
continua anche nella seconda frazione, nella quale i rossoblù mantengono l'inerzia della gara pur
non riuscendo mai a scappare nel punteggio, con la ABC che trova il pareggio a quota 36. Sul finire
del quarto Olleia subisce una fallo al quale segue un fallo tecnico fischiato alla panchina di
Castelfiorentino; la Virtus però non riesce a capitalizzare, segnando 1/3 ai tiri liberi e sbagliando il
tiro del possesso, andando così a riposo in vantaggio di 1 solo punto, 36-37. Nel terzo quarto
l'inerzia passa completamente nelle mani dei padroni di casa che con Montagnani e Andrea Belli
allungano fino al +9 (50-41). La Sovrana Pulizie reagisce sul finire del periodo e con i canestri di
Simeoli e Bianchi piazza il parziale di 0-7 che permette ai ragazzi di coach Tozzi di tornare a -2
(50-48). Nell'ultimo quarto continua il parziale aperto alla fine del terzo, sempre con Bianchi e
Simeoli che danno nuovamente il vantaggio ai rossoblù (50-54). Il punteggio rimane invariato per
diverse azioni, nelle quali la Virtus non riesce ad allungare e dare lo strappo definitivo alla partita.
Castelfiorentino prima trova il pareggio e poi con un parziale di 17-2 trova il massimo vantaggio
(67-56) a pochi minuti dalla fine, mettendo in discussione non solo la vittoria finale ma anche la
differenza canestri, con il +12 Virtus dell'andata a rischio di essere ribaltato. La Virtus si salva nel
finale con un canestro e fallo di Nepi ed una bomba di Imbrò che permettono di salvare quantomeno
la differenza canestri, nonostante l'amara sconfitta per 67-62.

www.virtus-siena.com
Una bella occasione sprecata dalla Virtus contro una diretta concorrente, che con questa vittoria
accorcia a -2 dai rossoblù, considerate soprattutto le molte possibilità di allungare nel punteggio
nell'ultimo quarto, quando Castelfiorentino faticava a trovare il canestro.
Le prossime sfide risulteranno decisive per il cammino della Virtus, a partire dalla prossima partita,
Sabato 3 alle 21.15 contro Lucca al PalaCorsoni, dove i rossoblù si giocheranno una buona fetta del
piazzamento finale in campionato.

Commenta
(Visited 42 times, 1 visits today)

About The Author

https://www.velotime.com.ua/

contact us surrogacycmc.com

http://kinder-style.com.ua/