Le bordate del presidente del Besiktas contro l'EuroLeague: "Un'organizzazione di ladri"

Il trionfo del Fenerbahçe nelle Final Four di EuroLeague ad Istanbul, avvenuto appena 10 giorni fa sconfiggendo in finale l’Olympiakos per 80-64, è ancora fresco. Eppure, proprio dalla Turchia arrivano dichiarazioni pesantissime e rivolte a coloro i quali gestiscono la competizione. Protagonista è Fikret Orman, presidente del Besiktas, giunto 2° nell’ultimo campionato turco.

Sono contro l’EuroLeague” – esordisce Orman – “Francamente la considero un’organizzazione di ladri e sono contro al mandare le squadre turche in EuroLeague. Una compagnia spagnola ha creato una joint-venture chiamata EuroLeague e una parte delle azioni viene data ai club. Chi è l’azionista di maggioranza? La compagnia spagnola. E’ una federazione? No, è un’azienda“.

Hanno la bellezza di nove sponsor diversi, un bel pò turchi. Ti dicono ‘Se date più soldi potete entrare e giocare come fatto da Dogus e Darussafaka. E l’anno prossimo dovrete sborsare ancora di più’” – prosegue il presidente della compagine turca – “Chi detiene i diritti televisivi e prende i soldi dagli sponsor? Sempre questa compagnia spagnola. Chi paga, invece, per viaggi e spese varie? I club. Non è un’organizzazione come lo sono nel calcio la Champions League o l’Europa League. Alla fine, chi intasca tutti i soldi? La compagnia spagnola“.

Commenta
(Visited 49 times, 1 visits today)

About The Author

центр реабилитации